Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Calafiori: “Oggi i compagni mi hanno messo a mio agio. Infortunio? Non è una lesione”

“Futuro? Sono valutazioni che farò più avanti. Sinceramente ora penso ad andare avanti in questa competizione con la mia squadra”

Riccardo Calafiori ha parlato a “Sky Sport” dopo la sfida contro l’Ajax e la qualificazione in semifinale di Europa League. Di seguito le dichiarazioni del terzino giallorosso.

Come stai?
“Bene, ormai sono abituato. Il solito fastidio che non mi permette di essere al meglio ma non è sicuramente una lesione”.

Che ti ha detto Pellegrini?
“E’ importante l’aiuto dei compagni perchè giocare un quarto di Europa League da titolare è importante. Mi hanno messo a mio agio e sono riuscito a fare quello che so fare”.

Cosa deve fare Calafiori la prossima stagione? Roma o prestito?
“Sono valutazioni che farò più avanti. Sinceramente ora penso ad andare avanti in questa competizione con la mia squadra. Spinazzola è fortissimo (ride, ndr), io ce la metto tutta, poi vedremo”.

Non era semplice, alla fine sei stato protagonista
“Come ho detto i compagni mi sono stati vicino e mi hanno aiutato tanto. Almeno inizialmente devi giocare facile, poi gradualmente puoi crescere durante la partita. Sul gol mi sentivo sicuro ed è andata bene”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra