Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Comincia l’era Mou: Rui Patricio e Maggiore per la nuova Roma

Il portoghese in pole per difendere i pali della Roma

L’era Fonseca si è chiusa col pareggio contro lo Spezia che è una sorta di cartina tornasole dei pregi e dei difetti della Roma arrivata settima in classifica. Dall’altra parte il passato è stato archiviato con l’arrivo di Mourinho che è diventato una sorgente di ottimismo per il futuro. La società fa sapere che i profili che sta cercando la Roma non seguono le tracce di alcuni big pur svincolati. La forbice tra domanda offerta, di giocatori come Wijnaldum e Depay, sembra essere troppo vasta. Discorso più complesso per Matic che è lontano dalla Roma per età e ingaggio. E’ più fondata la pista che porta a Rui Patricio anche se in società si ragione anche su un portiere che conosca già il campionato italiano. Profilo di sicuro interesse è quello di Giulio Maggiore. Altro nome nel mirino è quello di Kevin Bonifazi dell’Udinese che la Roma segue da tempo. Intanto c’è stato un blitz di Raiola che ha parlato con Tiago Pinto. Si è parlato di tante cose tra cui la possibile cessione di Kluivert. Il Lipsia è pronto ad offrire 12 milioni di euro. Si dovrà approfondire anche il futuro di Calafiori che potrebbe essere ceduto in prestito. Il piatto forte resta quello di Mkhitaryan. Il giocatore ha comunicato che ha bisogno ancora di qualche giorno per decidere. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa