Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Koopmeiners fa arrabbiare l’AZ: “La Roma? Le cose stanno andando nella giusta direzione”

Le parole del centrocampista olandese

Koopmeiners spiazza l’AZ Alkmaar. All’inizio di questo mese, il mediano olandese ha dichiarato in un’intervista a “NOS” che i colloqui con l’AS Roma stanno “andando nella giusta direzione”. Il club è rimasto infatti sorpreso dalle dichiarazioni del centrocampista, sottolinea “Voetbalzone” . Il direttore tecnico Max Huiberts ha affermato di non sapere quali siano gli “ultimi sviluppi” intorno a Koopmeiners.

“So che c’è interesse da parte di un club, mi ha informato il management di Teun, con il quale abbiamo un buon rapporto. Ma è accaduto tre mesi fa. Dopo non ho sentito più niente “, sottolinea Huiberts in un’intervista con “Noordhollands Dagblad”. “Ecco perché sono rimasto un po’ sorpreso che l’abbia tirato fuori in quel modo.”

“Per un trasferimento servono tre parti e non è automaticamente vero che una buona conversazione tra un giocatore e una società porti automaticamente a un trasferimento”. Koopmeiners, in seguito, ha indicato in un’intervista con l'”Algemeen Dagblad” che molte proposte stanno arrivando e che i club stranieri continuano a chiamare. “Tutto questo non mi distrarrà, ma gioco solo a carte scoperte, anche con i media”.

Il prossimo periodo determinerà il futuro di Koopmeiners a livello di club. “Al momento ho analizzato tutto. Il paese, la città, la lingua, le possibilità per la mia ragazza, l’allenatore. Deve essere tutto perfetto per me. “

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Calciomercato