Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, Mourinho al via. Corse in vespa a Trigoria e attesa per Rui Patricio

Roma

Due giorni di test fisici poi l’inizio degli allenamenti

L’occhio vigile sui test dei calciatori, un colloquio rapido con Spinazzola e quel giro in Vespa nel Centro Sportivo che ha subito infiammato i social giallorossi. Il primo giorno di ritiro di Mourinho è scivolato via così, anche se il suo esordio vero ci sarà domani alle ore 17 quando dirigerà il primo allenamento. Nello spazio di un paio di giorni avrà anche il suo primo regalo dal mercato con l’acquisto di Rui Patricio per 10 milioni di euro più 2 di bonus.

Intanto ieri i calciatori sono arrivati scaglionati a Trigoria e la cosa accadrà anche oggi. Sono stati fatti tutti test atletici: si inizia dal nutrizionista per poi tuffarsi in una serie di test misti tra parte morfofunzionale e parte fisioterapica. Il tutto per calcolare i parametri utili anche alla prevenzione individuale. Giovedì poi ci saranno i classici test di natura performance, quindi conferenza e allenamento.

La quarantena non ha impedito a Mourinho di scambiare due chiacchiere con Spinazzola. E’ stato accolto da tutti con grande affetto, non solo da Mou, ma anche dagli altri presenti a Trigoria. Nel frattempo Pinto sta cercando di capire come ovviare all’assenza del terzino. Bensebaini è un’idea ma costa tanto. Quindi restano in piedi le pista che portano a Dimarco e Biraghi. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa