Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma di Mou è già da 10

Mourinho

Dieci reti nel primo test dell’estate giallorossa

Gli highlights di Roma-Montecatini sono stati presi d’assalto ieri sera dai tanti appassionati che sul web hanno provato ad intravedere i primi squarci della squadra formato Mourinho. E’ finita 10-0 con 5 gol per tempo, ma quello che più conta è stato rivedere in campo Zaniolo. Sotto lo sguardo dei Friedkin e di Pinto, poche le indicazioni contro un avversario che milita nei dilettanti.

Al via ha tenuto fuori Pellegrini precauzionalmente alla pari di Karsdorp, El Shaarawy, Veretout e Dzeko che da un paio di giorni è alle prese con un affaticamento muscolare. Il primo modulo è stato il 4-2-3-1 con la fascia di capitano al braccio di Mancini che ha segnato anche il gol del 2-0. Nel primo tempo il centrale si è alternato a Villar, pronto ad abbassarsi ed avviare così l’azione dal basso. E’ il preludio di quello che chiederà Mourinho a Xhaka quando sarà a Trigoria. L’idea del tecnico, in fase di possesso soprattutto contro squadre che si chiudono, è quella di ripetere con lo svizzero ciò che chiedeva ad Hojbjerg. Calafiori, in gol per il 4-0, è uscito anzitempo per un problema alla caviglia. La ripresa si è aperta con l’ingresso di Zaniolo con tanto di fascia da capitano e il rigore segnato. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa