Resta in contatto

Rassegna Stampa

Gennaio giallorosso caldo: Azmoun e Zakaria il futuro

Zakaria

Gli occhi del General manager giallorosso Tiago Pinto sono puntati su Azmoun e Zakaria, in scadenza di contratto

Sipario giù in Turchia. Anche lì si è chiuso ufficialmente il calciomercato. Il Galatasaray c’ha provato fino all’ultimo secondo a prendere Diawara, rilanciando e incrociando le dita, ma alla fine il centrocampista non è andato via da Roma. Perché vuole giocarsi le chance di rilancio con Mourinho sul breve periodo, almeno fino a gennaio. Se ne riparlerà tra qualche mese se le gerarchie lì in mezzo non dovessero cambiare (cosa che appare piuttosto probabile, perché la Roma guarda altrove).

L’Al Rayyan e Nzonzi non hanno trovato l’accordo per il trasferimento del francese in Qatar. Almeno per il momento. Le parti sono molto distanti sulle cifre dell’ingaggio nonostante il pressing di Laurent Blanc. La trattativa è congelata. Perché in Qatar il calciomercato finisce il 30 settembre. Quindi non è escluso che le parti possano risentirsi nelle prossime settimane. Tutto fermo attorno a Santon e Fazio. Che non si muoveranno a meno di offerte clamorose da club di prima fascia di Arabia Saudita, Messico o appunto Qatar.

Tiago Pinto non ha mai smesso di lavorare per la Roma del futuro. La missione è di centrare un doppio colpo per il 2022, già a gennaio, quando in ogni caso il monte ingaggi sarà certamente snellito dai contratti di NzonziSanton e Fazio. Tutti e tre, infatti, vanno in scadenza a giugno. Gli occhi del manager giallorosso sono puntati su Azmoun e Zakaria, anche loro in scadenza di contratto.
L’attaccante dello Zenit ha già confermato che lascerà la Russia a fine stagione e la Roma lo ha molto cercato. Dovrebbe prendere il posto di Mayoral dato che Ancelotti, allenatore del Real, ha provato a interrompere anzitempo il prestito dell’attaccante senza riuscirci.
Zakaria non ha rinnovato con il Borussia Mönchengladbach. Non solo. Ha pure cambiato procuratore perché sperava di lasciare la Germania ad agosto. L’assalto partirà a gennaio, ma l’affare è legato a doppia mandata alle cessioni.
Lo scrive Il Corriere dello Sport 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa