Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Juventus-Roma in numeri: ecco 10 statistiche sulla sfida con i bianconeri

Il club giallorosso propone 10 statistiche in vista della sfida di questa sera

Sarà lo Juventus-Roma numero 100

Juventus-Roma sarà la gara numero 100 tra le due formazioni, considerando i match disputati in casa dei bianconeri in tutte le competizioni (e anche la novantesima in Massima Divisione). Per la Roma si tratterà della seconda trasferta a tre cifre della sua storia. Al momento, l’unica squadra affrontata almeno 100 volte fuori casa dai giallorossi è l’Inter, con 106 partite sul terreno di gioco nerazzurro. Chiude questo particolare podio il Milan a quota 96. Tornando ai bianconeri, su 99 sfide, 13 le affermazioni romaniste, 21 i pareggi, 65 le vittorie della Juventus.

3 volte all’ottava giornata contro la “Signora”

3 precedenti alla giornata numero 8 di campionato tra Roma e Juventus. 1 match in casa, 2 in trasferta. 1 pareggio, 2 ko rimediati è lo score ottenuto dai giallorossi. La gara più recente risale alla Serie A 2004-05, Juventus-Roma 2-0. Gli altri due match sono datati 1954 e 1970.

11 precedenti di 17 ottobre, 2 con i bianconeri

11 precedenti della Roma in data 17 ottobre dal 1927. Risultano 2 gare contro la Juventus: la prima nel 1965, un pareggio 0-0 in trasferta, l’altra nel 1999, una sconfitta all’Olimpico (1-0 Juventus) con rete decisiva di Zidane su calcio di punizione (questa è anche l’unica sconfitta della Roma in questa giornata). La prima sfida della serie risale al 1937, Atalanta-Roma 0-2 di campionato. Il match più recente è invece datato 2015, sempre di Serie A: Roma-Empoli 3-1, gara in cui Daniele De Rossi raggiunge le 500 partite ufficiali con la maglia della Roma.

Tra i match storici da menzionare, l’1-0 contro il Cesena nel campionato del secondo scudetto 1982-83, Roma-Cesena 1-0 (Pruzzo). Il successo per 4-0 in Coppa UEFA sui belgi dell’Aalst, gara in cui Francesco Totti segna il suo primo gol europeo. E la vittoria del 1998 contro la Fiorentina in inferiorità numerica negli ultimi minuti grazie alle reti di Dmitri Alenitchev e Totti, entrambe ispirate dall’attaccante argentino, Gustavo Javier Bartelt, che in quella giornata raggiunge il suo apice romanista. Il computo totale tra vittorie, pareggi e sconfitte è di 7 successi, 3 pareggi e 1 sconfitta.

Totti, recordman di presenze (39)

Totti è il calciatore ad aver collezionato più partite contro la Juventus nella storia della Roma. Il 10 ha affrontato i bianconeri in 39 occasioni, risultando di gran lunga il romanista più presente nella storia del match. Il secondo è De Rossi con 28, terzo Santarini a 26. Restando nell’ambito dei calciatori con almeno 20 apparizioni contro i bianconeri, seguono Aldair e Giannini (25 partite), Nela (24), Tancredi (23), Losi (22), Conti, Masetti (21), Di Bartolomei (20).

Mourinho, 47/esimo tecnico a incontrare la Juve

3 gli allenatori nella storia della Roma che sono andati in doppia cifra di panchine nelle sfide contro la Juventus. Liedholm è il tecnico ad occupare il gradino più alto del podio con 26 partite. Seguono Spalletti con 12 e Capello con 10. Tra questi tre è lo svedese ad avere la percentuale di successo più alta, pari al 23,1. 46 i manager romanisti ad aver affrontato la Signora almeno in un’occasione dal 1927. Mourinho sarà il 47/esimo.

All’Allianz Stadium, 1 vittoria nel 2020

12 le sfide disputate dalla Roma all’Allianz Stadium, in principio denominato Juventus Stadium. I giallorossi nel fortino juventino hanno rimediato – dal 2011, anno di inaugurazione dell’impianto – 11 sconfitte (9 di campionato e 2 di Coppa Italia) e 1 successo (Serie A, nel 2020, 3-1 Roma). 7 i gol fatti dalla Roma, 24 quelli subiti.

JM, 7 confronti contro la Juventus

7 i precedenti tra José Mourinho e la Juventus. Il tecnico giallorosso ha all’attivo 4 vittorie, 1 pareggio e 2 ko. Il tecnico ha sfidato i bianconeri sulle panchine dell’Inter e del Manchester United. In casa della Signora, il portoghese ha all’attivo 3 match: 1 vittoria ottenuta, 1 pari e 1 sconfitta rimediata. La vittoria fu il 23 ottobre 2018 all’Allianz Stadium, Juventus-Manchester United 1-2.

Mourinho vs Allegri, 8 incroci

8 incroci tra José Mourinho e Massimiliano Allegri. La bilancia pende dalla parte del portoghese con 4 affermazioni ottenute, poi 2 pareggi e 2 successi per il tecnico toscano. La prima sfida tra i due risale alla Serie A 2008-98, Inter-Cagliari 1-1. Il successo numero 1 di JM è nel campionato 2009-10, Cagliari-Inter 1-2. Nel corso delle rispettive carriere, poi, i due si sono incontrati anche su panchine diverse. Nel 2010-2011 in Champions League, nella fase a gironi.

Mourinho al Real Madrid, Allegri al Milan. Nei due confronti uscirono una vittoria per gli spagnoli (2-0) e un pareggio (2-2). Le ultime due volte in cui si sono ritrovati di fronte è ancora in Champions League, nell’edizione 2018-2019, sempre fase a gironi. Una vittoria per parte, conquistate entrambe in trasferta.

Il tecnico avversario, 20 sfide alla Roma

20 le sfide tra Massimiliano Allegri e la Roma. Il bilancio è in sostanziale equilibrio con 7 vittorie ottenute dal tecnico di Livorno, 7 pareggi e 6 affermazioni romaniste. Allegri ha sfidato la Roma in carriera sulle panchine di Cagliari, Milan e Juventus. L’ultimo successo giallorosso contro l’allenatore risale al 14 maggio 2017, Roma-Juventus 3-1. Mentre l’unica vittoria della Roma in trasferta contro Allegri – delle 6 complessive – risale al 2010, Milan-Roma 0-1.

18 centri su calcio di rigore

18 i gol realizzati dalla Roma su calcio di rigore contro la Juventus, 17 in campionato e uno in Coppa Italia. Il leader è Francesco Totti con 5 centri dal dischetto contro i bianconeri, seguono Fulvio Bernardini, Giuseppe Giannini e Diego Perotti con 2 trasformazioni a testa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti