Resta in contatto

Rassegna Stampa

Zaniolo si ferma: a rischio i big match con Napoli e Milan

Zaniolo

Nicolò Zaniolo si ferma. E rimanda il decollo definitivo, quello che tanti si aspettano dopo i due gravissimi infortuni del talento giallorosso

Nicolò Zaniolo si ferma. E rimanda il decollo definitivo, quello che tanti si aspettano. Lui ce la mette tutta, ha cominciato la stagione con i migliori propositi e le partite le gioca anche con continuità, seppur tra una squalifica e qualche acciacco di troppo. In campo non ha paura, basti guardare come interpreta le partite, quanto la voglia di riemergere prevalga su tutto. Poi succede sempre qualcosa che lo frena e tornano le vecchie paura, che lo portano a correre a Villa Stuart di notte per verificare la situazione del ginocchio che ha scricchiolato allo Stadium.

Il ginocchio stavolta è pulito, non ci sono complicazioni per i legamenti ma il dolore c’è e la risonanza ha evidenziato un trauma in iperflessione al ginocchio sinistro. Gli esperti parlano di un recupero completo in un paio di settimane, per un soggetto a rischio non è facile prevedere un recupero in tempi brevissimi, quindi Nicolò per precauzione salta sicuramente la trasferta contro il Bodo Glimt. L’obiettivo è tornare contro il Milan il 31 ottobre, anche se non ci sono certezze. 

Il Messaggero

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa