Resta in contatto

Le pagelle di Siamolaroma

PAGELLE – Atalanta-Roma 1-4: nerazzurri annientati, sisma giallorosso a Bergamo!

La Roma stravince la partita al Gewiss Stadium

RUI PATRICIO  8

Stava quasi per parare il tiro deviato di Muriel deviato da Cristante. Per il resto dà sicurezza e blocca qualsiasi cosa transiti dalle sue parte.

Trigoria

MANCINI 7,5

Guerriero, feroce e combattivo. Gara da leader, senza la minima sbavatura.

SMALLING 9

Chris, Chris, Chris. Gioca per tre perché non solo difende e non fa passare un pallone che sia uno, ma annulla dal campo Zapata e segna il gol che chiude la contesa. Mostruoso.

IBANEZ 7,5

Manda in tilt Ilicic, ringhia su ogni pallone e si fa apprezzare anche nella gestione di alcune uscite palla.

KARSDORP  7

Un moto perpetuo, attento dal punto di vista tattico e prezioso nelle ripartenze.

VERETOUT  7,5

Jordan, dov’eri finito? Eccolo il trattore francese che era rimasto nel garage di Trigoria. Pennella il pallone per Smalling.

CRISTANTE  7

Probabilmente è la prestazione che ha regalato meno effetti speciali ma la gara del numero 4 giallorosso è impeccabile, per equilibrio e giocate.

MKHITARYAN  6,5

L’armeno corre, lotta e partecipa tanto alla manovra giallorossa. C’è anche il suo zampino nell’azione che porta allo 0-2.

VINA  7

Sulla carta sembrava dovesse essere l’anello debole della gara e invece gioca come un leone: perfetto in ogni lettura, prezioso in ripartenza.

Zaniolo

ZANIOLO 8

Prestazione enorme del talento giallorosso che torna al gol in campionato dopo una vita. Giocate, falli subiti e rete. Bentornato Nicolò!

ABRAHAM  9

Sblocca la gara dopo nemmeno un minuto di gioco, aiutato dal tocco di Hateboer. Il secondo gol che segna è tutto suo ma sul campo lascia una prestazione da top player di livello europeo.

SHOMURODOV  6

Il voto è per lo zampino che mette nel gol dell’1-4.

CALAFIORI SV

Si rivede in campo nel finale.

BOVE SV

Una manciata di secondi a disposizione nei minuti di recupero.

KUMBULLA SV

Una manciata di secondi a disposizione nei minuti di recupero.

MOURINHO  8

La sua gara inizia nella conferenza stampa di Trigoria: “Andiamo a Bergamo per vincere”. La sua Roma non solo vince, ma convince e dilaga. In pieno stile Mou. Un vero terremoto giallorosso.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamolaroma