Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 29 gennaio 2008: la Roma batte la Samp 1-0 e vola in semifinale di Coppa Italia (VIDEO)

Decisiva una rete di Mancini a mezz’ora dalla fine. Dopo l’1-1 di Marassi la Roma proseguiva il suo cammino che sarebbe culminato con la vittoria del trofeo

La Coppa Italia era certamente il terreno di caccia ideale della prima Roma targata Luciano Spalletti. In quegli anni, infatti, i giallorossi alzarono due volte il trofeo: nella stagione 2006/2007 e in quella successiva, la 2007/2008. Il cammino dei giallorossi in quella edizione della Coppa Italia era iniziato con la sconfitta nell’andata degli ottavi di finale in casa del Torino per 3-1. Un risultato che sembrava estromettere la squadra capitolina dal tabellone, ma, al ritorno, una serata magica all’Olimpico regalò a Totti e compagni il passaggio del turno: 4-0 con doppietta del capitano che raggiunse anche i 200 gol con la Roma.

Ai quarti di finale la Roma dovette affrontare la Sampdoria di Walter Mazzarri sempre in gara doppia. All’andata finì 1-1 sul campo dei blucerchiati, ma al ritorno un gran gol di Amantino Mancini consentì ai giallorossi di agguantare la semifinale. Al 60′ il brasiliano si invola sulla sinistra e dopo una serie di finte scarica un destro preciso all’angolino che batte Mirante. Vittoria di misura che proietta i giallorossi alla sfida contro il Catania, che la squadra di Spalletti supererà con una vittoria e un pareggio. La finale con l’Inter poi è storia: 2-1 all’Olimpico con le reti di Mexes e Perrotta per la nona Coppa Italia giallorossa.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord