Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Roma, quante operazioni di mercato col Sassuolo: da Antei a Ciervo passando per Pellegrini

Quella di Riccardo Ciervo, rientrato dalla Sampdoria per trasferirsi al Sassuolo, è soltanto l’ultima operazione tra i giallorossi e gli emiliani

Riccardo Ciervo, ceduto in prestito alla Sampdoria lo scorso mese di agosto, ha visto interrotta la sua avventura in Liguria, in quanto è stato ceduto in prestito al Sassuolo di Alessio Dionisi. Questa è soltanto l’ultima di una lunga serie di operazioni di mercato, tra il club giallorosso e quello emiliano.

Già nel 2013 le due società si accordarono per il cartellino di Luca Antei, difensore scuola Roma classe 1992. Il 31 gennaio il giovane talento della Primavera della Roma passa alla società emiliana in prestito, con diritto di riscatto per la compartecipazione.

Molto importante fu l’operazione di mercato del 2015, quando i neroverdi acquistarono il 19enne centrocampista giallorosso Lorenzo Pellegrini. L’attuale capitano romanista trascorse due anni in Emilia, con ottimi numeri. La Roma lo riportò a casa grazie al diritto di riacquisto nel 2017. Proprio in quella stessa estate del 2017 ci fu un’altra importante operazione che ha riguardato le due società: Eusebio Di Francesco passò dalla panchina del Sassuolo a quella romanista.

Dal 2014 al 2017 Roma e Sassuolo furono protagoniste di molteplici operazioni di mercato: Mazzitelli, Ricci, Sanabria e Politano. Il primo passò agli emiliani per un complessivo di 3.5milioni di Euro nel 2016. Mentre Federico Ricci, classe 1994, viene ceduto al Sassuolo il 31 agosto del 2016 (prestito con diritto di riscatto). I neroverdi esercitarono il riscatto nel giugno 2017, aggiudicandosi il cartellino del calciatore per 4.5milioni di Euro.

Infine l’attaccante del Paraguay Antonio Sanabria, classe 1996 attualmente al Torino. Il 29 gennaio del 2014 il giovane centravanti andò in prestito alla società emiliana, direttamente dal Barcellona B ma sotto il controllo della Roma, con i giallorossi che avallarono l’operazione. Per il giovane talento una brevissima parentesi in Emilia, con appena 2 presenze tra i neroverdi, prima di accasarsi definitivamente alla Roma.

Destini incrociati tra Roma e Sassuolo anche per l’operazione Politano. Il 2 luglio 2015 viene ufficializzato il suo passaggio in prestito con diritto di riscatto al Sassuolo per circa 3,5 milioni di euro. Il 20 maggio del 2016 la società emiliana esercita il riscatto, diventando così proprietaria del cartellino del calciatore.

Nel 2017, nel mese di luglio, fu siglata l’ennesima operazione di mercato tra le due società, forse la meno riuscita, quella di Gregoire Defrel. L’attaccante non ebbe molta fortuna a Roma: alcuni guai fisici lo tennero lontano dal campo per mesi, inoltre siglò soltanto un gol in maglia giallorossa. Segnando al Benevento dal dischetto, nella vittoria casalinga dei giallorossi del febbraio 2018 per 5-2.

Sempre nell’estate del 2017, oltre all’operazione Defrel, Roma e Sassuolo si accordarono anche per i cartellini di Marchizza e Frattesi. Il primo fu pagato 4milioni di Euro dalla società neroverde, mentre il secondo 5milioni.

Le due società sono anche nella storia di Gianluca Scamacca, anche se non fu un’operazione diretta tra i due club. L’attuale attaccante del Sassuolo, dopo aver giocato nelle giovanili sia della Roma che della Lazio, passò al PSV nel 2015. Venne acquistato dal Sassuolo il 31 gennaio 2017 e, dopo una serie di prestiti, ora è titolare fisso della squadra di Dionisi.

Quella di Riccardo Ciervo è stata soltanto l’ultima delle operazioni di mercato tra la Roma e il Sassuolo, col giocatore che ha visto terminare il suo prestito alla Sampdoria per andare in Emilia. Negli ultimi mesi si è parlato moltissimo del ritorno nella Capitale di Frattesi. Vedremo se questa sarà un’operazione isolata, oppure il preludio per altri accordi tra le società, in estate.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti