Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Roma in semifinale di Conference: ecco a quanto ammontano i ricavi!

Le cifre dell’avventura giallorossa in Europa

Demolito il Bodø/Glimt, la Roma ha strappato il pass per l’accesso alle semifinali di Conference League, dove affronterà gli inglesi del Leicester. Ma a quanto ammontano i ricavi ottenuti finora dai giallorossi per i risultati raggiunti nella competizione? E di quanto potrebbero salire in caso di qualificazione alla finale o di vittoria del torneo?

La “torta” dei ricavi europei di ogni squadra è determinata da una serie di componenti, che si distingue tra una “base” e una serie di “extra”. La base è costituita da tre voci economiche: il market pool, cioè la “fetta” assegnata a una squadra come componente di una federazione nazionale; la quota fissa per la partecipazione alla fase a gironi; e infine quella determinata in base al ranking Uefa degli ultimi dieci anni. La somma di questi tre fattori ha fruttato alla Roma un totale di circa 9 milioni di incassi.

Gli extra sono invece i premi assegnati in base ai risultati nella competizione. C’è una quota associata alla vittoria e una al pareggio, per esempio. Inoltre, a ogni passaggio del turno vengono versati nelle casse di ogni club altri milioni. Fino a questo momento, considerato il primo posto del girone di qualificazione, la Roma ha incassato 6 milioni extra, di cui 2 dal passaggio in semifinale. Questo vuol dire che fino a ora i ricavi della Roma in Conference League ammontano a poco più di 15 milioni di euro.

Ma quanto incasserebbe la Roma in caso di qualificazione alla finale di Tirana? E quanto guadagnerebbe poi in caso di vittoria  del torneo? Per l’accesso all’ultimo atto (contro la vincente di Marsiglia-Feyenoord) sono attribuiti 3 milioni; per la vittoria della competizione ne sono previsti ulteriori 2. Pertanto, la Roma potrebbe arrivare a una quota finale di circa 20 milioni di ricavi complessivi. Lo riporta “Gianlucadimarzio.com”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra