Resta in contatto

Le pagelle di Siamolaroma

PAGELLE – Roma-Bologna 0-0: tortellini indigesti, la testa ora al Leicester

La Roma impatta con il Bologna

RUI PATRICIO  6,5

Chiamato in causa in più occasioni, colleziona l’ennesimo clean sheet stagionale.

Trigoria

MANCINI  5,5

Partita di grinta e volontà, ma il difensore giallorosso è apparso stanco

KUMBULLA  6

Soffre, perché Arnautovic è un attaccante di livello, ma se la cava in una serata non facile. Sfiora anche il gol, se non fosse per un super intervento di Skorupski.

IBANEZ  5,5

Tante sbavature, giocate a metà e sofferenze sparse nella rincorsa agli attaccanti del Bologna.

MAITLAND-NILES  6

Si rivede titolare all’Olimpico e nei 56 minuti disputati mostra tante buone cose, anche un potenziale assist per Zaniolo.

CRISTANTE  6,5

In difficoltà nel ritmo con il Leicester, stasera torna a suo agio nel leggere la gara dell’Olimpico.

VERETOUT  5

Galleggia in campo senza grossa convinzione. Cresce nella ripresa prima di uscire.

EL SHAARAWY  5,5

Un sombrero, qualche serpentina ma nulla di più.

CARLES PEREZ  6

Ci prova in più di un’occasione e impensierisce Skorupski per due volte.

Zaniolo

ZANIOLO  5,5

Titolare in una Roma quasi sperimentale. Ma da lui ci si aspetta di più. Molto di più.

FELIX  5

Sprinta e va, ma nella maggior parte delle situazioni dimenticandosi il pallone.

ABRAHAM 6

Mezz’ora a disposizione dove prova a regalare i 3 punti alla sua Roma. Sfiora il gol vittoria con una bella girata, ma angola troppo.

PELLEGRINI  6

Un destro di collo pieno sfiora la traversa e fa sussultare l’Olimpico.

KARSDORP  6

Spinge sull’out di destra a caccia del suggerimento giusto.

ZALEWSKI 5,5

Tante prestazioni positive e decisive, stasera male. Sbaglia alcuni possessi chiave.

SHOMURODOV SV

Impalpabile.

MOURINHO  6

Stravolge la Roma in vista della sfida con il Leicester. La squadra tiene, poi prova a cambiargli volto nella ripresa ma non arriva il gol cercato.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamolaroma