Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, svolta turca: Akgun e Celik, doppietta in fascia

Sulla fascia Tiago Pinto ha messo gli occhi su due calciatori turchi: Yunus Akgün e Zeki Celik

La Roma è alla ricerca di due giocatori per rafforzare la fascia destra. Le lusinghe arrivano per due calciatori che sono nati in uno stesso Paese, la Turchia, e nei distretti di due città che, in tempi diversi, sono state capitali: Istanbul e Bursa. L’attaccante Yunus Akgun e il difensore Zeki Celik aspettano soltanto la chiamata giusta per lasciare senza rimpianti rispettivamente Adana Demirspor e Lilla.

Akgun, 21 anni, di proprietà del Galatasaray, ma che nell’ultima stagione ha giocato agli ordini di Vincenzo Montella. Il giudizio dell’Aeroplanino vale una laurea. I numeri raccontano come nella passata stagione il ragazzo abbia segnato 9 gol e fornito 17 assist. Roba da lustrasi gli occhi se si pensa a quello che potrebbe fare in coppia con Abraham. Ovvio, però, che bisognerà chiudere la trattativa con il Galatasaray, che ne detiene il cartellino fino al 2024 e con cui l’attaccante ha vinto un campionato una Coppa e un Supercoppa di Turchia. Il valore sembra si aggiri intorno ai 7,5 milioni, ma le formule di pagamento possono essere le più diverse, a cominciare da eventuali prestiti che poi possono trasformarsi in cessioni al verificarsi di determinate condizioni.

Per via anche un’eta maggiore, 25 anni, chi gioca già da tempo con la Turchia è Celik. Il terzino destro già la scorsa estate era entrato nel mirino della Roma, ma l’incrocio fra richiesta e offerta non aveva trovato un punto d’incontro. Un anno fa, poi, si sperava ancora che Reynolds potesse sostenere il ruolo di vice Karsdorp, mentre i primi mesi della stagione hanno subito fatto capire come Mourinho non potesse contare su di lui. Così adesso trovare una alternativa per l’olandese è diventata una priorità e per questo si è tornati sulle tracce del difensore turco, il cui contratto con il Lilla – dove ha vinto un campionato e una Supercoppa di Francia – scadrà nel 2023.
Rifiutata per adesso la proposta capitolina di inserire anche Veretout nella trattativa – un giocatore che pure nel campionato francese gode di parecchia stima – è probabile che il punto d’incontro possa essere 7,5 milioni. Quanto basta perché Mourinho possa avere una fascia destra a trazione turca che offra tutte le garanzie possibili, visto che entrambi i giocatori sembrano avere qualità e personalità da vendere. Lo scrive la Gazzetta dello Sport.
Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa