Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Un desk all’Olimpico per i tifosi con disabilità: l’iniziativa della Roma

L’iniziativa sarà valida a partire da Roma-Betis giovedì all’Olimpico

Continuano le iniziative della Roma per garantire l’esperienza migliore possibile anche ai tifosi con disabilità. Il club giallorosso ha infatti emesso un comunicato sul proprio sito ufficiale per annunciare l’imminente apertura di un desk all’ingresso della tribuna Tevere che sarà adibito all’assistenza dei sostenitori, con particolare riguardo verso le persone ipovedenti e non-vedenti. Questi riceveranno infatti un dispositivo audio attraverso cui potranno ascoltare la descrizione del match. Ecco il comunicato della Roma:

Un desk dedicato ai tifosi con disabilità. Il Club lo attiverà all’ingresso in Tribuna Tevere in occasione della sfida di Europa League, giovedì 6 ottobre, con il Real Betis.

L’iniziativa, che si somma a quelle già varate nei mesi scorsi, rientra nell’ambito di “Superiamo gli ostacoli”, un progetto nato per l’accompagnamento allo stadio dei romanisti con disabilità motoria che necessitino di carrozzina, e realizzato in collaborazione con Protezione Civile Arvalia.

L’obiettivo della predisposizione di un punto accoglienza all’Olimpico nei pressi del tornello dedicato ai disabili sarà quello di supportare i tifosi, migliorando la loro esperienza allo Stadio.

In particolare sarà a questo desk che ai romanisti ipovedenti e non vedenti saranno consegnati dei dispositivi che consentiranno loro di ascoltare la radiocronaca del match. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News