Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Soltanto 18 minuti in A: Camara è già sparito

Il centrocampista ex Olympiakos non riesce a trovare spazio

La coperta a centrocampo è cortissima. L’emorragia Wijnaldum è stata tamponata dal cerotto Camara. Al momento, però, Mourinho non lo considera una prima o seconda scelta nelle gerarchie. Contro il Lecce non si è alzato dalla panchina, idem contro l’Atalanta. Ha giocato 18 minuti in Serie A spalmati su 3 partite. In Europa League qualcosa di più senza lasciare il segno.

E’ presto per parlare di bocciatura, ma Camara non si è ancora ambientato al campionato italiano, dove la tattica ha il suo peso e non è facile imporsi nel breve periodo. La verità è che lì in mezzo manca la qualità di Wijnaldum, la pedina capace di far girare la squadra, dando il suo apporto anche sotto porta con gli inserimenti. Lo scrive Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa