Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Stadio della Roma, lo studio del club sui trasporti: “La metà dei tifosi ci raggiungerà in metro”

Tutti allo stadio ma con i trasporti pubblici: la nuova vita dei tifosi

La scommessa sostenibile della Roma sta tutta nei dati presentati nella relazione sul traffico e sulla mobilità allegata al progetto del nuovo stadio. Secondo i tecnici ingaggiati dal club per buttare giù lo studio preliminare, i tifosi arriveranno allo stadio soprattutto con i mezzi pubblici: in 18.288 arriveranno a Pietralata in metro.

In ordine di prossimità, l’impianto del futuro è servito dalle fermate Quintiliani, Tiburtina e Bologna della metro B. Altri 5.225, stando sempre alle proiezioni dei progettisti della Roma, dovrebbero scegliere il treno: a Tiburtina fermano le linee ferroviarie urbane Fl1 (Orte-Fiumicino Aeroporto), Fl2 (Tiburtina-Tivoli) e Fl3 (Ostiense-Viterbo). Altri 523 dovrebbero preferire il taxi. Mentre 2.090 andranno allo stadio a piedi o in bici. Quindi la mobilità privata: 16.720 fan dovrebbero scegliere l’auto (calcolando una media di tre persone per vettura) e 9.405 la moto.

Risulta “chiusa” la stazione metro più vicina, quella di Quintiliani. “Da sottolineare è la decisione, per motivi di sicurezza e miglior gestione dei flussi, di tenere chiusa la fermata Quintiliani al termine delle partite“, si legge nei documenti allegati al progetto. L’ipotesi su cui sono al lavoro i tecnici ingaggiati dalla società per ora taglia quindi fuori la stazione a soli 350 metri dallo stadio. A fine match dovrebbe risultare inaccessibile, proprio come la fermata Circo Massimo nei giorni dei grandi concerti.

Completano il quadro i supporter a caccia di un taxi dopo il triplice fischio (1%) e le tifoserie ospiti dirette verso i pullman (4%). Nei documenti allegati al progetto, la Roma punta decisa anche sulla mobilità condivisa. La scommessa sullo sharing va anche oltre la disponibilità attuale di auto, scooter e monopattini. Al punto di immaginare anche un possibile sistema di navette: nel progetto si parla infatti di “servizi on demand innovativi” accompagnando all’annuncio la foto di un autobus. Lo scrive “La Repubblica”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa