Resta in contatto

Approfondimenti

L’Avversario: ecco il Porto di Conceição

Le urne di Nyon hanno sancito che la Roma affronterà agli Ottavi di Champions League il Porto di Sérgio Paulo Marceneiro da Conceição. Fortunata? Si, considerando il blasone degli altri club. Ma i numeri dei Dragões, guidati dell’ex Inter e Lazio, dicono ben altro.

Numeri da Champions

Il Porto accede agli Ottavi di Champions League attraverso una vera e propria marcia trionfale nel Gruppo D. Sono ben 16 i punti ottenuti dal club portoghese che vanta 5 vittorie, 1 pareggio e nessuna sconfitta in questa edizione della massima competizione continentale. Gli avversari non sono certo stati club di primissima fascia, ma comunque ostici e di tutto rispetto: Schalke 04, Galatasaray e Lokomotiv Mosca. A fronte dei 6 gol subiti, sono stati ben 15 i gol fatti nella fase a gironi, meglio del Porto hanno fatto solo Paris Saint-Germain (17) e Manchester City (16). L’unica partita in cui gli uomini di Conceição non hanno raccolto l’intera posta in palio è stata la delicata trasferta nella Ruhr contro i tedeschi dello Schalke 04 (1-1). Dopodiché il Porto ha inanellato una striscia di 5 vittorie consecutive.

Primato anche in patria

Nel campionato portoghese si rispecchia tutto il trend positivo osservato sin qui in Champions League. Il Porto è attualmente primo in classifica dopo 13 giornate in cui hanno maturato un bottino di 33 punti a fronte di 11 vittorie, 2 sconfitte e nessun pareggio. Sono 28 i gol fatti sin qui e solo 8 le reti subite. Le uniche due sconfitte in campionato risalgono al 25 Agosto, terza giornata di campionato, nella rocambolesca sconfitta casalinga contro il Vitoria Guimarães arrivata soltanto allo scadere con il risultato 2-3 per gli ospiti; la seconda delusione arriva nel clasico contro il Benfica che, lo scorso 7 Ottobre, ha visto trionfare le Aguias di Lisbona per 1-0.

Curiosità di gioco e uomini chiave

Sergio Conceição ha dato una nuova impronta tattica alla propria squadra, capace di mutare dal 4-4-2 al 4-3-3, con un grandissimo possesso palla, una difesa all’italiana che incassa pochissimi gol e un attacco travolgente che punta sulla fisicità e sulla tecnica dei propri giocatori. Su tutti spicca il nome di Moussa Marega, punta maliana classe ’91 che in questa stagione ha realizzato già 11 gol in 17 gare ufficiali. Ma va appunto sottolineata anche la grandissima qualità presente in mezzo al campo grazie alle doti tecniche di Hector Herrera, Oliver Torres e Danilo Pereira.

I precedenti contro la Roma

Una squadra dalla solida tradizione nelle coppe europee che anche quest’anno sta ottenendo risultati importanti e che a Febbraio incontrerà la Roma per la quinta volta nella sua storia. I precedenti sono tutti favorevoli ai portoghesi che sin qui collezionano due vittorie e due pareggi, eliminando i giallorossi sia dalla Coppa delle Coppe nel 1981/1982, sia dai più recenti play-off di Champions League nella stagione 2016/2017.

48 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
48 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti