Resta in contatto

Rassegna Stampa

La Gazzetta dello Sport, “Capisco che c’è depressione, ma la forza sta nel ribaltarla”

“Questo è un ambiente col pessimismo orientato”

Nel giorno in cui il Milan sbarca all’Olimpico per una sfida che vale la Champions, Eusebio Di Francesco utilizza termini particolari per descrivere lo stato attuale della sua Roma: “La Roma è stata agonizzante, ma non per forza si deve morire, ci si può anche salvare e ritornare ad essere vitali sotto tutti i punti di vista. Capisco che c’è grande depressione, ma la forza sta nel ribaltarla. Tre partite il Milan fa poteva essere nella nostra stessa situazione, poi è cambiato tutto e ora stanno bene“. Come scrive La Gazzetta dello Sport, è fondamentale per i giallorossi il ritorno di Daniele De Rossi in campo dall’inizio: “Mi auguro che Daniele possa essere un po’ il mister nella partita. Io mi sento un po’ un papà che in certi momenti alla squadra non ha dato i consigli giusti, o perlomeno non è riuscito a toccare le corde giuste, ma in tanti altri casi ci è riuscito. Dobbiamo ritrovare assolutamente unità di intenti Occorre far cambiare i giudizi. I principali responsabili non sono all’esterno, siamo noi“. Infine il tecnico romanista ha aggiunto un commento sulle eventuali dimissioni: “Questo è un ambiente col pessimismo orientato, anche se alla fine sono i risultati che lo determinano“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa