Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La mamma di Zaniolo fa chiarezza: “A Nicolò non danno fastidio le mie foto. Uso Instagram da quando nessuno sapeva chi fosse Zaniolo”

La mamma del talento giallorosso risponde ad alcune critiche

Franceca Costa, madre di Nicolò Zaniolo, chiarisce alcuni aspetti rispondendo a molti commenti degli utenti sul proprio profilo Instagram. I due intanto domani sera saranno protagonisti de Le Iene in un’intervista doppia.

A mio figlio non danno fastidio le foto che posto, non è vero ciò che hanno detto. Sono i “giornalisti”, se così si possono chiamare, che si sono inventati questa cosa non so per quale motivo. Il mio è un profilo normalissimo… Se sembra quello di una che vuole mettersi in mostra cavalcando l’onda del figlio io non capisco più nulla. Questo profilo risale al 2010, quando nessuno sapeva che esistesse Zaniolo, e mettevo le stesse identiche foto di ora. Sono state prese delle mie foto e messe sul web quando ancora avevo il profilo chiuso. Non capisco chi critica sinceramente. Nei social ci si sta per passare il tempo e nel mio pubblico foto, anche perché Instagram serve a quello, non è una raccolta di fisica quantistica. Posto quello che mi va e mi si addice, le pose da velina le vede chi ha una realtà sotto gli occhi. Io nel tempo libero non andrei mai a commentare la madre di un altro ragazzo tanto per giudicarla senza conoscerla. Starò vicino a Nicolò fino a quando ne avrà bisogno così come farebbe qualsiasi genitore che vuole solo il bene del proprio figlio”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News