Resta in contatto

News

Inter-Roma, tifosi giallorossi spostati sugli spalti di San Siro

I circa 1200 sostenitori romanisti sono stati spostati

La Roma torna da San Siro con un punto prezioso contro l’Inter, utile per restare largamente in corsa per la Champions League. Circa 1200 tifosi giallorossi hanno assistito alla prestazione positiva della squadra di Claudio Ranieri, anche se con una differenza rispetto al passato. I sostenitori romanisti, infatti, sono stati sistemati sul terzo anello blu (quello di norma riservato agli ospiti), ma in posizione più decentrata, più vicina alla torre. Come riporta Corriere.it, il club nerazzurro parla di disposizione da parte di Prefettura e Gos, che decidono in base all’ordine pubblico. La decisione, quindi, non sarebbe stata presa a causa delle oscillazioni avvertite durante Inter-Atalanta dopo cui sono stati effettuati dei controlli supplementari sul terzo anello. Anche la Commissione provinciale di vigilanza è stata comunque chiamata in causa, dal momento che può decidere di limitare il numero di tifosi e cambiarne la sistemazione sugli spalti. Questo anche nell’ordine di sistemare i sostenitori dove le oscillazioni (che possono arrivare fino a 5 centimetri) vengono assorbite meglio, anche se il terzo anello non ha problemi strutturali e la situazione viene tenuta sotto controllo dal 2003. Però si è ritenuto che in ogni caso è meglio evitare che qualcuno avverta le oscillazioni generando un panico ingiustificato e soprattutto difficile da gestire.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News