Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il Romanista, “Roma, casting in difesa: Mancini a un passo, si allontana Bartra”

La nuova Roma della coppia Petrachi Fienga parte dalla ristrutturazione della difesa. Il nome di Mancini sembra essere il più vicino, ma non è l’unico candidato

Per prima cosa, la difesa: è questa l’intenzione che anima i movimenti di mercato della Roma in questi giorni. Tanti i nomi circolati, alcuni possibili, altri poco realizzabili. Il primo della lista è certamente Gianluca Mancini: il difensore dell’Atalanta è reduce da una splendida stagione, e al momento sembra essere il nome in cima alle priorità della Roma. C’è poi anche quello dello spagnolo Marc Bartra: il giocatore sembrava essere stato inserito nella trattativa per il portiere Pau Lopez, ma poi i due acquisti sono stati scorporati. Al momento lo spagnolo sembra essersi allontanato dal corteggiamento della Roma, a causa anche dei 25 milioni richiesti dal Betis Siviglia.

Tra i nomi, occhio a quello del giovanissimo Ionut Nedelcearu, difensore rumeno dell’Ufa, messosi in mostra agli Europei Under 21 con la propria Nazionale. Secondo la stampa russa, la Roma avrebbe già trovato l’accordo con il club sulla base di 5 milioni di euro, ma per il momento non sono arrivate conferme ufficiali da parte dei giallorossi. Altro nome per la difesa è quello del belga Toby Alderweireld: arrivato al Tottenham grazie a Franco Baldini, il giocatore intriga la dirigenza giallorossa, visto il suo bagaglio tecnico e la sua esperienza. Unico problema è l’ingaggio: il difensore attualmente guadagna quasi 5 milioni di euro e la sua valutazione è intorno ai 40 milioni. C’è da tenere conto però che è appena entrato all’ultimo anno di contratto, e avrebbe una clausola di rescissione intorno ai 25 milioni di sterline (circa 28 milioni di euro al cambio attuale).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa