Resta in contatto

Focus

Chi è Yıldırım Mert Çetin, il giovane guerriero turco acquistato da Petrachi (FOTO/VIDEO)

Dal cuore dell’Anatolia alla Roma di Paulo Fonseca, il viaggio di Mert Çetin: una carriera in rampa di lancio. Numeri e caratteristiche

Biografia e caratteristiche

Yıldırım Mert Çetin nasce il 1° gennaio 1997 nel distretto di Çankaya ilçesi, nella provincia di Ankara, Turchia. Difensore centrale dal fisico possente, alto circa 189 cm per 78kg. Piede preferito il destro, ricopre entrambe le due posizioni centrali in una difesa a 4 o quella centrale in una difesa a 3. Interventi tempestivi e chiusure di classe che fanno di Mert Çetin un difensore moderno in grado di rubare l’occhio.

Pericoloso nel gioco aereo tanto in fase difensiva quanto in quella offensiva, anche se i numeri non lo premiano in quanto a gol. Nonostante la mole è un centrale piuttosto rapido anche se va migliorata la tecnica di base e la postura in fase di marcatura. Andrà educato tatticamente e inserito gradualmente nel calcio italiano.

Le origini calcistiche dall’Hacettepe alla Super Lig turca

Cresce calcisticamente sino all’età di 17 anni nell’Hacettepe Spor, squadra che milita attualmente nella 2.Lig Beyaz (corrispondente alla nostra Lega Pro). Alla corte di mister Mustafa Kaplan, Mert Çetin cresce a vista d’occhio e disputa in prima squadra ben 31 presenze, tra cui anche un turno della Türkiye Kupasi dove però escono al secondo turno con il risultato di 2-1 in casa dei pari categoria del Kahramanmaras.
Nella stagione 2016/2017 segna anche il suo primo gol, precisamente il 19 marzo del 2017 nella 28a giornata di campionato contro il Körfez Spor Kulübü. La stagione con i suoi compagni si conclude con il quarto posto, un buon risultato che mette in risalto soprattutto una buona difesa, in cui il giovane Mert Çetin fa parte.

 

Nell’estate del 2017 la vita di Çetin cambia, probabilmente per sempre, perché si trasferisce finalmente nel Genclerbirligi Ankara, squadra rinomata per lanciare nel calcio dei grandi tantissimi giocatori turchi di talento.
Il prezzo del cartellino è irrisorio, 50 mila euro, ma qualcosa gli attenti osservatori del Genclerbirligi Ankara avevano notato.

La prima stagione con il Genclerbirligi: il fallimento di Ozat, la retrocessione e una statistica significativa

Nella prima stagione, nel calcio dei grandi, Mert Çetin si trova di fronte una realtà totalmente diversa, tanta panchina in una stagione maledetta per il Genclerbirligi di mister Ümit Özat. I rossoneri di Ankara termineranno la loro fallimentare stagione al penultimo posto con soli 33 punti e una differenza reti di -17 in 34 partite disputate. Ma com’è stata la stagione del nuovo acquisto giallorosso Mert Çetin? Dopo 2 panchine e 9 non convocazioni, fa il suo esordio nella 12a giornata di SÜPER Lig nella sconfitta casalinga contro il Kayserispor per 1-2 giocando per 90 minuti. Dopodiché accumulerà altre 17 panchine e 4 non convocazioni in campionato, disputando l’ultima partita di campionato quando ormai il Genclerbirligi era retrocesso, vincendo per altro per 1-0 contro il Bursaspor.

Le altre presenze arrivano dalla Türkiye Kupasi, dove Mert Çetin disputa il 4° e il 5° turno (andata e ritorno) da titolare nelle vittoriose partite contro il Tuzlaspor e il Kars 36 spor. Poi panchina negli ottavi contro il Bursaspor e nei quarti di andata contro il Besiktas, giocherà 24 minuti nella sconfitta di ritorno contro le aquile di Istanbul. Conclude dunque la sua prima stagione nella massima divisione turca con sole 6 presenze e 474′ minuti giocati, un dato statistico rilevante è la media di punti conquistata dal Genclerbirligi con lui in campo: 2,00 a partita (la media della stagione del club è stata di 0,97).

Il ritorno in Super Lig, la crescita e le prime convocazioni con l’Under 21

Con la retrocessione in 1.Lig, serie B turca, Mert Çetin con il nuovo tecnico Erkan Sözeri trova definitivamente una maglia da titolare sin dall’inizio. Infatti il giovane Mert Çetin gioca sin da subito da titolare per tutta la stagione, salta solo tre partite per un infortunio al braccio e altre 3 per lievi infortuni di scarsa entità.

Il 12 maggio 2019 arriva anche la sua prima rete con il Genclerbirligi. Nella penultima di campionato i rossoneri turchi vincono per 0-2 in trasferta contro il Gazisehir Gaziantep FK. La squadra conclude la stagione con il secondo posto alle spalle del Denizlispor e il ritorno nella Super Lig turca e l’approdo sino al 5° turno della Türkiye Kupasi. Nella stessa stagione arrivano le prime 3 convocazioni della sua carriera con la maglia della Turchia Under 21 nella vittoria per 1-0 contro la Svezia, nella sconfitta per 1-0 contro la Francia e nella vittoria per 1-2 contro l’Ungheria.

Il calciomercato di Mert Çetin, prima della Roma l’assalto del Fenerbahce e del Galatasary

Nella sua giovane carriera da professionista ha sin qui raccolto un bottino di 5200 minuti in 60 presenze complessive, 2 gol e 12 ammonizioni. Sino ad oggi non è mai stato espulso in carriera.

Statistiche globali di Mert Çetin. Fonte: Soccerway

Nel corso dell’estate, prima dell’irruzione del direttore sportivo giallorosso Gianluca Petrachi, Mert Çetin era vicinissimo al Fenerbahce (tant’è che girano su YouTube i video precoci di benvenuto) che, insieme al Galatasaray, è da sempre il club maggiormente attento ai talenti emergenti in patria.

Dopodiché ci provarono proprio i giallorossi di Istanbul, ma le richieste del Genclerbirligi erano ritenute troppo alte per le tasche del mercato turco. Poi, oltre le richieste del club neopromosso, arrivano anche le parole dello stesso Mert Çetin, che pone un obiettivo chiaro per il proprio futuro, nel giorno della promozione dei rossoneri in SÜPER Lig: “Il mio obiettivo sono i migliori club in Europa. Voglio avere una chance in Europa. Come calciatore turco, faccio del mio meglio per rappresentare il mio paese nel migliore dei modi”.

Il ragazzo è stato accontentato dalla AS Roma che, per circa 3.5 milioni di euro, lo ha strappato alla concorrenza delle big turche per portarlo nella capitale e in poche ore, dopo l’atterraggio a Fiumicino, il difensore centrale turco già sta sostenendo le visite mediche in queste ore presso Villa Stuart.

Su Yıldırım Mert Çetin LEGGI ANCHE

3 Commenti

3
Lascia un commento

avatar
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Pietro. Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Pietro.
Ospite
Pietro.

Fatelo giocare.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Non ne voglio sapere niente

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Biografia: è nessuno.

Advertisement

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "il nostro Principe, croce e delizia di quegli anni"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Non lo ho conosciuto ma me lo ha raccontato mio padre e visto video suoi. Grande capitano che non c'è più"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Daniele vena gonfia di passione"

Francesco Totti

Ultimo commento: "Totti e’ la Roma"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Focus