Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Ecco Zappacosta, manca solo il centrale

Il calciomercato della Roma è in continuo movimento

Petrachi ha chiuso l’acquisto in prestito di Zappacosta ed il rinnovo di Fazio ed è pronto a muovere altre pedine sulla scacchiera della rosa giallorossa. Il laterale di Sora è sbarcato ieri alle 23.30 a Fiumicino e questa mattina si sottoporrà alle visite mediche di rito a Villa Stuart, prima di recarsi in sede, accompagnato dal suo agente Lucci, per la firma sul contratto annuale.

Zappacosta arriva nella Capitale in prestito secco per una stagione: nella trattativa con il Chelsea, con il quale il classe 1992 ha un contratto per altri due anni fino al 2021, non è stato fissato alcun diritto di riscatto e l’ingaggio sarà totalmente a carico della società di viale Tolstoj. Con l’arrivo di un nuovo terzino destro è destinato all’addio Santon, sul punto di volare in Spagna con destinazione Maiorca. L’esterno, inseguito anche dalla Spal e dalla Real Sociedad, dirà momentaneamente addio alla squadra giallorossa dopo appena una stagione: nell’estate del 2018 è stato pagato 10 milioni da Monchi nell’ambito dello scambio con l’Inter che ha coinvolto anche Nainggolan e Zaniolo.

Un altro calciatore che può salutare dopo un’esperienza pressoché fallimentare è Schick, conteso in Bundesliga da Borussia Dortmund e Lipsia. Il club di proprietà della Red Bull sembra aver superato i gialloneri nella corsa alla punta ceca: la squadra allenata da Nagelsmann ha avanzato una richiesta per un prestito con diritto di riscatto.

Il reparto offensivo perderà anche Defrel, per il quale c’è da segnalare un’accelerazione del Sassuolo, che ha ora superato tutte le contendenti in primis il Cagliari. Nessuna novità per gli altri esuberi Olsen, Coric e Gonalons, seguito dal Rennes, che sta però monitorando anche la pista legata ad Adrien Silva del Leicester. Chi resterà a Trigoria è invece Fuzato: il giovane portiere brasiliano piace a Fonseca e sarà il terzo alle spalle di Pau Lopez e Mirante. Lo riporta oggi Il Tempo. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa