Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

De Zerbi: “Abbiamo agevolato le cose alla Roma. I giallorossi hanno fatto una grande gara”

Le parole del tecnico dei neroverdi

Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, ha parlato in conferenza stampa dopo la sconfitta con la Roma:

Gli errori che abbiamo visto in queste partite, che tipo di errori sono? Come ci lavori?
“La Roma ha fatto una grande partita, perché è una squadra forte, e noi gliela abbiamo un po’ agevolata. Il primo gol su corner di Cristante è uguale a quello che ha fatto al Napoli, quindi lo sapevamo e lo aspettavamo lì. Dopo due minuti vai sotto su una cosa che magari avevi preparato e sapevi dà fastidio. C’è l’occasione per riprendere la partita e ne hai diverse potenziali in campo aperto con Berardi e con Defrel e non vai a calciare in porta. La Roma è una squadra che non al Sassuolo, ma a tante altre in questo campionato, se attacchi e concedi qualcosa, ti fa male e perdi poi 2 o 3 a zero. Abbiamo regalato un po’ troppo nel primo tempo, senza ribattere mai il colpo. Nel secondo tempo la Roma è calata e anche noi potevamo fare qualche gol in più. Noi dobbiamo trovare la cattiveria di non perdere l’uomo, perché quegli episodi spostano la partita. E dopo il 2-0 dobbiamo lasciarci andare, perché le partite sono aperte fino alla fine. La Roma nel secondo tempo ha avuto occasioni, le partite me le ricordo bene, però anche noi abbiamo avuto delle occasioni, parecchie anche”.

I cambi dal primo al secondo tempo hanno cambiato l’equilibrio della partita?
“Sì ma anche nel secondo tempo qualcosa abbiamo subito. Abbiamo creato forse qualcosa in più, ma abbiamo cambiato poco tra primo e secondo tempo. Forse con le caratteristiche di Toljan siamo stati in po’ più bassi e quando dovevamo far male, facevamo male anche noi. Non abbiamo forzato i passaggi, così come nel primo tempo. Abbiamo preso un gol su corner e tre su palla persa nostra. E palle perse facili. Nel gol di Dzeko, palla persa di Duncan davanti alla mia panchina. Gol di Kluivert palla persa alla bandierina di Duncan. Anche sul gol di Mkhitaryan avevamo la palla noi, quindi la Roma ha fatto una grande partita ma noi gliela abbiamo facilitata, perché i gol sono partiti da queste situazioni”.

De Zerbi ha parlato anche a Sky Sport:

La Roma ha giocato una grande partita. Siamo andati sotto e in 20 minuti stavamo 3-0. Quando potevamo fare gol non l’abbiamo fatto. Ci siamo trovati sotto pesantemente, l’abbiamo pagata più cara di quanto meritavamo. Potevamo fare più gol e abbiamo creato altre occasioni. Andiamo via dispiaciuti perché abbiamo messo molto del nostro“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News