Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Bavagnoli: “Dobbiamo giocare 90 minuti come nel primo tempo. Si vedono i passi avanti”

Parla l’allenatrice delle giallorosse

Elisabetta Bavagnoli, allenatrice della Roma Femminile, ha parlato al termine della partita vinta 2-1 contro il Sassuolo. Le dichiarazioni dell’allenatrice giallorossa riportate dal sito ufficiale del club giallorosso:

Questi tre punti vanno benissimo, faccio i complimenti alle ragazze soprattutto per il primo tempo. Vogliamo crescere e lo dobbiamo fare acquisendo personalità, coraggio e consapevolezza da portare avanti per 90 minuti, per questo mi dispiace per quanto abbiamo concesso nel secondo tempo. Non ci accontentiamo ma i passi in avanti si vedono“.

Cosa è mancato negli ultimi 20 minuti?
“È mancata la convinzione, forse dobbiamo ancora trovare alcuni meccanismi visto che abbiamo cambiato qualcosa. Nel primo tempo abbiamo dettato il gioco, se vogliamo fare un salto di qualità dobbiamo giocare 90 minuti come nel primo tempo”.

Ora una nuova sosta: quanto incidono le pause?
“Le pause incidono, ci siamo fermate già tante volte e dal punto di vista del gioco questo non aiuta molto soprattutto chi ha diverse giocatrici che vanno nelle nazionali. Però vale per tutte le squadre. Noi continuiamo a lavorare sulle nostre lacune, sulla nostra personalità e continuità, non dimenticando che oggi abbiamo incontrato una squadra forte, che ti punisce se le concedi la possibilità”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile