Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, un altro stop. Il Parma si scatena

Seconda sconfitta consecutiva per la squadra di Fonseca

Sarà una sosta benedetta per recuperare qualche infortunato o maledetta perché si parlerà all’infinito dei quattro giorni in cui la Roma ha messo in pericolo la qualificazione in Europa League ed è passata al sesto posto in campionato? Il Parma è stato attento in difesa e pronto a ripartire e non ha perso nulla dalla sostituzione di Gervinho con Sprocati, entrato al suo posto, che ha segnato il gol dell’1-0. Pau Lopez è stato di gran lunga il migliore della Roma e questo dice tutto. Simboliche le due prestazione dei centravanti con Cornelius che ha combattuto su ogni pallone e chiuso i conti di potenza, e Dzeko che è stato un fantasma zavorrato dalla fatica.

Il bosniaco resta sempre elegante, ma è a secco da cinque partite e ha segnato solo un gol, contro il Milan, nelle ultime nove. Il dato più preoccupante è che ormai non tira più in porta e un centravanti non se lo può permettere. Il Parma sapeva che la Roma poteva calare nella ripresa e ha saputo aspettare il momento giusto con un’eccezionale prova di Kulusevski. Oltre alla sconfitta si dovrà affrontare il caso Florenzi fuori per la sesta partita di fila. Lo scrive il Corriere della Sera.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa