Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Day

Day 314, Pellegrini e Mkhitaryan tornano in gruppo. Anche Kean accostato ai giallorossi

Tutte le news della giornata giallorossa

PRIMA SQUADRA – La Roma ha trovato in Pau Lopez la certezza che gli mancava tra i pali. Il portiere spagnolo si è guadagnato la fiducia dei suoi compagni e di Paulo Fonseca, risultando determinante in diverse occasioni. Ed ora potrebbe arrivare anche l’esordio con la maglia della nazionale spagnola. Di questo e della sua scelta di venire in Italia, ha parlato in un’intervista al quotidiano As. Le sue parole.

Nonostante le numerose assenze dovute ai giocatori convocati per le rispettive nazionali, la Roma di Fonseca prosegue il lavoro quotidiano a Trigoria e il tecnico portoghese può tornare a sorridere: Mkhitaryan e Pellegrini sono tornati a disposizione, puntando dritto ad un posto tra i convocati per Roma-Brescia.

Nel primo pomeriggio di oggi è intervenuto ai microfoni di RomaTv il centrocampista giallorosso Javier Pastore, per rispondere alle domande di alcuni tifosi.

Umar Sadiq, attaccante nigeriano del Partizan Belgrado di proprietà della Roma, ha parlato ai microfoni di Gazzetta.it.

Da Robin Olsen a Steven Nzonzi, passando per Rick Karsdorp. Sono tanti i nomi dei giocatori giallorossi in giro per il mondo, esattamente 14. Per alcuni la lontananza da Roma sta facendo bene, per altri la situazione non è cambiata di molto dal giorno dell’arrivederci ai campi di Trigoria. Dopo i primi mesi, analizziamo i loro rendimenti, sia in positivo che in negativo.

CALCIOMERCATO – In una Roma che cerca una punta utile ad alleviare le fatiche di Dzeko, uno dei profili monitorati è quello di Moise Kean, 19 anni. Logico che la tifoseria sogni Ibrahimovic o Mertens, in rotta con De Laurentiis, ma il progetto della società è a più lunga scadenza. Già in estate si è parlato con Raiola dell’acquisto dell’ex Juve, quando Dzeko sembrava prossimo sposo dell’Inter, ma poi non si è concretizzato ed è andato all’Everton.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Day