Resta in contatto

Focus

La Roma in prestito: la situazione dei giocatori giallorossi in giro per il mondo (FOTO)

Sono 14 i giocatori ancora di proprietà della Roma che giocano lontano dalle mura di Trigoria. Analizziamone il rendimento in questo inizio di stagione

Da Robin Olsen a Steven Nzonzi, passando per Rick Karsdorp. Sono tanti i nomi dei giocatori giallorossi in giro per il mondo, esattamente 14. Per alcuni la lontananza da Roma sta facendo bene, per altri la situazione non è cambiata di molto dal giorno dell’arrivederci ai campi di Trigoria. Dopo i primi mesi, analizziamo i loro rendimenti, sia in positivo che in negativo.

Robin Olsen – Chi sta mantenendo un altissimo rendimento in questa prima parte di stagione è sicuramente il portiere svedese, in prestito al Cagliari. Arrivato per prendere il posto di Cragno, infortunato, l’estremo difensore ha dimostrato tutta la sua capacità, portando i sardi al momentaneo quarto posto della classifica di Serie A. Difficile dire quali saranno le scelte del giocatore a giugno, periodo in cui terminerà il prestito, ma per ora Olsen sembra essersi ambientato perfettamente nel calcio italiano.

Steven Nzonzi – Altro giocatore che ha cambiato marcia con l’allontanamento da Roma è il francese Nzonzi, in prestito con diritto di riscatto al Galatasaray. Il centrocampista sta conquistando sempre di più la formazione turca, tanto da aver collezionato finora 8 presenze in campionato e ben 4 in Champions League, dove però il club di Istanbul ha collezionato solo un pareggio e 3 sconfitte. Difficile ancora dire quale sarà il suo futuro dopo giugno, ma molto probabilmente Roma resterà solo una meta di passaggio: Fonseca non ritiene il giocatore fondamentale, e visti anche i trascorsi con il club, difficilmente il francese indosserà nuovamente la maglia della Roma.

Patrik Schick – La situazione dell’attaccante ceco inizia a farsi seriamente problematica. Dopo aver trovato pochissimo spazio nella Roma di Fonseca, il giocatore è stato girato in prestito oneroso al Lipsia, con diritto di riscatto fissato a 28 milioni di euro più bonus. La situazione però non sembra poter portare ad un addio definitivo dell’attaccante, visto che fino ad oggi Schick ha collezionato solo 27 minuti in Bundesliga, a causa di due infortuni alla caviglia. Difficile che il club tedesco accetti di pagare il riscatto, motivo per cui è quasi certo che il giocatore tornerà a Trigoria a giungo. Il problema sarà il suo futuro: Fonseca ha fatto ben capire di non volere in rosa giocatori che non reggono la pressione, motivo principale (o scusa) usata proprio dall’attaccante per giustificare la sua mancanza di rendimento nella Capitale. L’augurio è quello di ristabilirsi e riprendere spazio tra le fila della rosa di Nagelsmann, cosa al momento molto difficile.

Gregoire Defrel – Dopo due anni di distanza, l’attaccante francese è tornato in estate in Emilia, al Sassuolo, squadra da cui la Roma lo aveva acquistato nel febbraio del 2018, dopo sei mesi di prestito. Il giocatore è ritornato tra i neroverdi con la formula del prestito con obbligo di riscatto a 9 milioni di euro a fronte di un corrispettivo di 3 milioni. La stagione dell’attaccante prosegue in maniera stabile: per ora il giocatore ha collezionato 8 presenze in Serie A, segnando 1 gol e servendo 1 assist. Possibile quindi che al termine del periodo del prestito si soddisfino i criteri per far sì che il giocatore possa tornare ad essere definitivamente un calciatore di proprietà del Sassuolo.

Rick Karsdorp – Il ritorno in patria del terzino olandese in prestito secco al Feyenoord ha avuto un inizio più che positivo, condito da 10 presenze in Campionato, 5 in Europa League, 1 gol e 1 assist. Purtroppo però il giocatore, che l’anno scorso aveva vissuto un periodo nero alla Roma, falcidiato dagli infortuni, ha dovuto nuovamente fare i conti con i suoi limiti fisici: al momento il terzino è ai box per un infortunio all’inguine, e ancora non si sanno con certezza i tempi di recupero.

Maxime Gonalons – L’ex capitano del Lione, ora in prestito con obbligo di riscatto al Granada, sta avendo una stagione perlopiù positiva in Liga. Nonostante un inizio difficile, il centrocampista ha lavorato sodo per conquistarsi un posto in rosa, cosa che sembra essergli riuscita. Fino ad oggi il francese ha collezionato 7 presenze in campionato, prendendosi piano piano il ruolo di metronomo della squadra.

Bruno Peres – Il terzino ex Torino sta passando uno dei momenti più neri della sua carriera. E’ di qualche giorno fa infatti la notizia della sua rescissione di contratto con lo Sport Recife, squadra della Serie B brasiliana in cui il giocatore era approdato dopo essere stato messo fuori rosa al San Paolo. Dopo solo 14 minuti giocati in 2 mesi, il terzino ha deciso di lasciare definitivamente il club carioca, provando a tornare nuovamente nella squadra di Fernando Diniz. Difficile però che a San Paolo vogliano trattenere il giocatore, che con estrema probabilità tornerà a bussare alla porta di Trigoria già a gennaio, visto che l’accordo tra Roma e San Paolo scadeva dicembre.

Ante Coric – Nonostante le 10 presenze e i 2 assist in Liga 2 con la maglia dell’Almeria, il croato continua ad essere un oggetto misterioso. Il tecnico Pedro Emanuel non è ancora del tutto convinto delle sue capacità, tanto da non concedere al giallorosso ancora la piena titolarità in squadra. Certo è che il giovane sta dimostrando il suo valore, ma un possibile riscatto del cartellino per il momento sembra essere ancora lontano.

Umar Sadiq – Il giovane attaccante nigeriano si sta ritagliando un certo spazio in Serbia, tra le fila del Partizan Belgrado. L’attaccante fino ad oggi ha collezionato 23 presenze tra Campionato ed Europa League, segnando 10 reti e servendo 9 assist. La crescita del giovane centravanti sta avvenendo come da aspettative, e nonostante il diritto di riscatto che il club serbo potrebbe esercitare, non è detto che la Roma lasci andar via a titolo definitivo il giocatore. L’idea del club giallorosso è infatti quella di puntare sui giovani, e difficilmente Petrachi si lascerà sfuggire l’occasione di avere nuovamente un possibile talento in rosa.

Zan Celar – Il giovane attaccante Sloveno, in prestito in Serie B al Cittadella, si sta dimostrando un utile elemento per la lotta al vertice del club veneto, ora terzo. Il giallorosso ha totalizzato fino ad oggi 7 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia, siglando 3 reti. Forte del suo rinnovo con la Roma fino al 2023 a pochi giorni dalla sua partenza, è molto probabile che il classe 99 torni nuovamente a calcare i campi di Trigoria al termine della sua esperienza tra i cadetti.

Matias Nani – Il giovane centrale difensivo classe 98 continua la sua avventura in patria con il Club Atlético Central Córdoba, alla sua terza promozione in Superliga argentina della sua storia. Con 10 partite da titolare all’attivo, Nani sta facendo del suo meglio per regalare al club una salvezza che sarebbe storica. Nonostante un inizio positivo, il giocatore ha perso la titolarità per un breve periodo, non venendo neppure convocato in prima squadra. Ora però le cose sembrano rientrate e nelle sue ultime due gare sono arrivati 1 pareggio e 1 vittoria.

Lorenzo Valeau – Il terzino sinistro classe 99 è in prestito in Serie C all’Imolese, squadra in cui sta iniziando a muovere i primi passi. Fino ad oggi il giovane ha collezionato 18 presenze tra Campionato e Coppa Italia, entrando a far parte degli 11 titolari. Possibile anche per lui un ritorno all’ovile a fine stagione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lorenzo Valeau (@lorenzovaleau) in data:


Stefano Greco – Rimanendo in Serie C, non possiamo non dare uno sguardo anche all’avventura alla Vibonese di Stefano Greco. L’ex portiere della primavera di Alberto De Rossi si sta facendo valere nonostante la giovanissima età, conquistando la titolarità tra i pali della squadra calabrese. Anche per lui il ritorno a Trigoria sembra essere scontato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

2️⃣2️⃣

Un post condiviso da Stefano Greco (@stegrecoo) in data:


Keba Coly – Il giovane esterno sinistro senegalese, in prestito in Serie C al Rende, non sta rendendo come sperato. Dopo un annata piuttosto difficile ad Ascoli, il giocatore era tornato a Trigoria per poi trasferirsi in Calabria per la sua nuova avventura, durata solo 3 partite. La situazione fisica del giocatore non è delle migliori, e il giovane non vede il campo dal 15 settembre, quasi due mesi. Possibile quindi un suo rientro a Roma, ma solo temporaneo, nell’attesa che un nuovo club si faccia avanti.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Focus