Resta in contatto

Rassegna Stampa

Amaro Pellegrini, ferito dai fischi

E’ lui il simbolo della Roma che ha smesso di funzionare

Roma ammalia, Roma divora. Riavvolgendo il nastro di un’altra partita grigia, c’è un momento che rischia di essere più importante degli altri: nel momento della sostituzione con Mkhitaryan, Lorenzo Pellegrini, l’ultimo romano rimasto, il delegato dei tifosi in campo, ha ricevuto per la prima volta disapprovazione dalla sua gente. Nono sono stati fischi assordanti, ma si sono sentiti bene. E al ragazzo, prima ancora che al giocatore, hanno fatto malissimo.

Pellegrini è il simbolo della Roma che ha smesso di funzionare. Straordinario fino a Natale, involuto nell’anno nuovo al netto della partita di Parma in Coppa Italia di cui è stato protagonista con una doppietta. Negli spogliatoi Fonseca e i compagni lo hanno consolato, ma la botta emotiva è stata forte, aggravandone uno stato d’animo già frustrato dal momento negativo. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Un Capitano esempio di correttezza e lealtà nei confronti degli avversari e degli arbitri verso i quali si rivolgeva a distanza di un metro voce..."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Grande Barone! Iniziai allora a tifare la Roma, per la sua zona totale e quel genio di Falcao!"

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Ciliegina sulla torta...allenatore as roma!!!!!! Che spettacolo!!!!"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Grande capitano grande uomo"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa