Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Petrachi: “Zaniolo resta in giallorosso”

Trattenere i gioielli di famiglia, confermare i giocatori arrivati in prestito e piazzare gli esuberi che hanno tante richieste di mercato.

Gianluca Petrachi è tornato a parlare ad oltre due mesi di distanza dall’ultima intervista. Il ds della Roma ha voluto rassicurare tutti sul futuro di Zaniolo e di Pellegrini: “Nicolò rappresenta un po’ il giocatore che emoziona i tifosi, faremo di tutto per trattenerlo. Poi il mercato ti mette davanti a tante difficoltà e situazioni contingenti, ma la volontà è quella di mantenere i nostri bigPellegrini ha una clausola ma è un ragazzo molto legato alla Roma. Ho – ha detto a Sky – pochi dubbi sul fatto che possa pensare di lasciarci in questo momento. Ha visto la credibilità del club e quanto sia cambiato nell’ultimo anno“. Il dirigente salentino ha poi affrontato le tematiche relative a Smalling e Mkhitaryan – c’è fiducia su una permanenza – e quelle che riguardano le strategie di mercato: “Si trovano bene da noi. Il club farà di tutto per tenere entrambi i ragazzi, soprattutto per la loro volontà di rimanere. Mi piacerebbe costruire una Roma ancora più forte e solida, credo che ci sia l’intelaiatura giusta, è stata fatta una grandissima semina. Se dovessimo vendere qualcosa, saremo bravi a investire i soldi incassati. Il trading deve essere fatto, ma cercando di sbagliare poco“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa