Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Smalling, rimangono solo 48 ore. Baldini si cautela: c’è Vertonghen

Entro lunedì la Roma deve presentare la lista Uefa, ma non c’è ancora l’accordo con lo United. Il piano B si chiama Vertonghen

Quarantotto ore per cercare di trattenere Smalling. Corsa contro il tempo della Roma per riuscire a inserire il difensore centrale nella lista Uefa che il club giallorosso dovrà presentare entro la mezzanotte di lunedì 3 agosto. Gli intermediari e gli agenti che curano la trattativa non sono riusciti ancora a trovare un punto di incontro tra la Roma e il Manchester United che continua a chiedere 21 milioni per lasciare andare il giocatore a titolo definitivo e, di conseguenza, dare l’ok ai giallorossi per estendere il contratto fino al termine della stagione.

Quarantotto ore separano Smalling dal ritorno in Inghilterra, lui sta spingendo con l’agente per restare e lo spogliatoio giallorosso chiede alla Roma lo sforzo di trattenerlo, ma intanto il tempo passa e la situazione è ancora in bilico. Ecco perché Baldini è in contatto anche con gli agenti di Vertonghen, per cautelarsi e bloccare il difensore belga per la prossima stagione. Il giocatore ha già un accordo con la Roma sulla base di un ingaggio da tre milioni di euro a stagione per due anni (più opzione per il terzo), ma per adesso il consulente di Pallotta sta tentando il tutto per tutto per trattenere Smalling già da lunedì. Lo riporta Il Corriere dello Sport. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa