Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Ecco Mancini, ora dietro lui è l’unica certezza

Il classe ’96 è il punto fermo della difesa giallrosso

Gianluca Mancini è l’unico punto fermo della difesa giallorossa, che perde Kolarov e non sa ancora se potrà contare su Smalling. Quello di sabato potrebbe essere stato l’ultimo allenamento del serbo con la Roma, per il trasferimento all’Inter è questione di ore: i giallorossi incasseranno un milione e mezzo e si toglieranno un ingaggio pesante, ma perderanno anche un calciatore di grande personalità.

Nella difesa a tre che Fonseca sembra voler ripresentare Mancini è al centro, in mezzo a due punti interrogativi. L’altro difensore al suo fianco potrebbe essere Ibanez, il brasiliano ha dimostrato che deve ancora crescere ma Fonseca si fida di lui. Mancini è uno dei sei giallorossi in Nazionale, è capitato raramente che la Roma sia stata rappresentata in azzurro da così tanti giocatori. Il commissario tecnico ha fiducia nel suo omonimo, anche se ha davanti qualche senatore a cui è difficile togliere il posto. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa