Resta in contatto

Rassegna Stampa

Cristante Capitan Precario. E’ pronto a guidare la scalata al cielo

Contro il Parma potrebbe avere la fascia al braccio

Forse non aveva tutti i torti Daniele De Rossi. Cristante, dopo un anno e mezzo, non solo ha continuato per quella strada, ma il suo ruolo è diventato ancora più importante. E’ il classico dodicesimo, o il sesto uomo nel basket. E’ quello a cui l’allenatore si affida nei momenti più delicati. Tra poco più di una settimana contro il Parma potrebbe giocare da capitano in campionato per le assenze di Dzeko e Pellegrini. Dopo Gasperini, Fonseca è quello che lo ha schierato più volte: 41 con una media di 66 minuti a partita.

Con la Roma ha giocato più partite in carriera di qualsiasi altro club dove ha militato, 86, e quello che colpisce è che, nei suoi 2 anni e mezzo di giallorosso, ha vissuto già con 3 allenatori. A Roma diventerà anche papà tra pochi mesi. Non si è mai lamentato anche se da quando è arrivato nella Capitale ha cambiato ruolo. Ha lasciato Bergamo come uno dei centrocampisti più prolifici del campionato e invece si è ritrovato centrocampista centrale, raramente la mezzala ed ora, se serve, difensore centrale. La capacità di dare equilibrio alla squadra è preziosa e per questo Fonseca non ne farà mai a meno. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa