Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Porte aperte agli avversari: così è una Roma indifendibile

Pau Lopez

Troppi gol subiti dalla squadra giallorossa

Soltanto Crotone, Benevento, Parma, Torino, Cagliari, Spezia, Bologna e Fiorentina hanno subito più gol della Roma. Sassuolo e Sampdoria, a quota 32, si trovano alla pari dei giallorossi. Aggiungendo il 3-0 a tavolino di Verona la Roma avrebbe addirittura la 13esima difesa del campionato. Numeri terrificanti, pensando soprattutto alla descrizione che Fonseca ripete in conferenza stampa: la Roma al suo secondo anno in panchina è migliorata. Il passaggio da 4 a 3 ha mostrato duttilità nel lavoro del tecnico, ma anche il suo scarso impatto sulla qualità degli allenamenti.

Il dito viene puntato spesso sugli errori individuali che i calciatori commettono. Alibi parzialmente valido perchè sono stati numerosi durante tutta la stagione. Guardando le rosi di chi ha preso meno gol si fa fatica a trovare calciatori più forti di Smalling, Mancini, Ibanez e Kumbulla. L’impressione è che il passaggio dalla linea a 4 a quella a 3 non sia coinciso con la necessità dei movimenti di reparto. I 3 soli punti conquistati negli scontri con le big trovano riscontro sui gol subiti: 20 su 32 totali. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa