Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Crolla il Braga, Cristante-Ibanez ko: per Fonseca la difesa resta un rebus

Vittoria pesante ma che decima la rosa giallorossa

A Paulo Fonseca il ritorno nella sua Braga, più del 2-0 conquistato ipotecando un pezzetto di qualificazione, gli ha tolto in un colpo solo Cristante e Ibanez, due dei tre titolari rimasti della linea difensiva. Già sguarnita dalle assenze di Smalling e Kumbulla. Un problema enorme, visto che il calendario è impietoso e nei prossimi 16 giorni la Roma dovrà affrontare Benevento, ancora Braga, Milan, Fiorentina e Genoa, più o meno una ogni tre giorni.

“Sono preoccupato per la situazione dei nostri difensori“, ha ammesso Pualo Fonseca. Che già quando ha visto a terra Cristante, s’è passato una mano sulla frano per detergere il sudore freddo che l’immagine deve avergli procurato. Una botta alla schiena, complice il campo in condizioni inaccettabili, con zolle volanti, e tanti saluti dopo 8 minuti appena di una partita che la Roma già conduceva.

Non sapeva che all’inizio del secondo avrebbe vissuto la stessa scena: intervento forse da rigore di Ibanez su Sporar, ma quello che ne è uscito peggio è stato proprio il difensore romanista: mentre lasciava il campo si è fermato con Fonseca indicandogli un dolore alla parte esterna del ginocchio. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa