Resta in contatto

Rassegna Stampa

Vicini ai 14 voti: oggi può essere il giorno di Dazn

Potremmo essere vicinissimi a una svolta nel mondo del calcio in tv

Dopo decine di ore di assemblee e una copiosa produzione di lettere, culminata in una pec inviata ieri da De Siervo a Sky in cui invita la tv satellitare ad “astenersi da ogni comportamento che possa turbare lo svolgimento della produzione della gara“, siamo arrivati al redde rationem. A tre giorni dalla scadenze delle offerte vincolanti delle tv, il consesso dei presidenti sembra maturo per accantonare la conflittualità interna e ritrovare l’unità in nome di Dazn. Il fronte dei ribelli si sta asfaltando. La Roma e il Bologna, le società più rappresentative della fazione pro Sky, si sono convinte ad aggiungersi alle 11 decise ad assegnare il pacchetto 1 e 3 a Dazn, che per le 10 partite offre 840 milioni. Per il quorum occorrono 14 voti ma le diplomazie sono al lavoro per convincere Benevento, Cagliari e Spezia. Più difficile che venga assegnato oggi a Sky il pacchetto 2 delle tre gare in coesclusiva: la maggioranza dei club (ma non Roma e Bologna) preme per riformularlo con la partita in chiaro per ottenere almeno 100 milioni (Sky ne offre 70) e coinvolgere nell’asta altri broadcaster (Rai e Mediaset). Lo scrive Il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa