Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, Fonseca non si dimette. I dubbi di Sarri

Il portoghese vuole chiudere la stagione alla guida dei giallorossi

Il processo è durato 50 minuti e i capi d’accusa sono molti e circostanziati. L’imputato si è detto non colpevole e, se non l’assoluzione, ha almeno ottenuto il rinvio a giudizio. Dopo l’ennesima brutta figura fatta dalla Roma contro la Samp, mentre la squadra godeva del giorno libero, Paulo Fonseca è andato a Trigoria accompagnato dall’agente Marco Abreu e ha incontrato (da solo) i Friedkin e il general manager Tiago Pinto. Fino a giovedì, quando la Roma incontrerà il Manchester United nel ritorno della semifinale di Europa League (andata: 6-2 per gli inglesi), Fonseca sarà sulla panchina. Dan e Ryan Friedkin hanno chiesto spiegazioni sulla posizioni in classifica, sul record di infortunati e ricadute, sulle dichiarazioni fatte a Sky sulla forza della squadra, sulle scelte di formazione (perché Santon a Genova e non Reynolds per fargli fare esperienza?) e sui dettagli che fanno la differenza (perché ha tirato il rigore Dzeko che ha una pessima statistica dal dischetto?). Forse i Friedkin si aspettavano le dimissioni di Fonseca, che però non sono arrivate. Tiago Pinto ha difeso il connazionale perché mancano solo cinque partite alla fine del calvario e non ci sono alternative immediate e credibili. I Friedkin hanno chiesto massimo impegno anche per difendere il settimo posto: per loro partecipare alla Conference League è meglio che niente, anche per ragioni di sponsor, bonus e bilanci. Più che aggiustata, questa Roma dovrebbe essere rifondata. Un particolare che potrebbe complicare anche l’arrivo di Sarri, che resta il favorito per la successione a Fonseca, ma che chiede garanzie per avviare un progetto con i giocatori giusti. Lo scrive Il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Ma quanti anni hai? Rispetto la tua idea ma non scrivere che Giannini no ha lasciato alcun ricordo! E’ profondamente ingiusto e non esatto"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Magara!!!!"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Grande uomo, grande calciatore, spero veramente di conoscerlo un giorno per ringraziarlo. Grazie di tutto capitano 💛❤️"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa