Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Darboe in Conference e poi la firma: giovedì turnover con vista sul Napoli

Darboe

Vicino il rinnovo del giovane centrocampista

Conta solo il campionato. Giovedì la Roma giocherà contro i norvegesi delBodo/Glimt, ma la Conference League in questo mese passa in secondo piano. La squadra giallorossa sarà impegnata domenica prossima contro il Napoli capolista, in un altro scontro diretto per l’alta classifica.

In Coppa Mourinho farà riposare diversi titolari considerando che ha la qualificazione già in tasca, dopo due vittorie nelle prime due partite del girone. In Norvegia giocheranno molte secondo scelte, che finora hanno avuto poco spazio. Avrà una nuova chance Ebrima Darboe, promosso titolare nell’ultima partita di campionato contro l’Empoli, per risparmiare Cristante, diffidato e a rischio squalifica.

Il giovane centrocampista gambiano è quello che Mourinho vede meglio per il primo cambio in mezzo al campo, in attesa del rinforzo che dovrebbe arrivare a gennaio. Darboe presto avrà il rinnovo del contratto. C’è stato un incontro nei giorni scorsi e sono stati fatti passi in avanti. Manca ancora la firma, devono essere perfezionati alcuni dettagli. Il giovane cresciuto nel vivaio guadagnerà 400.000 euro a stagione più bonus. Il nuovo contratto di Darboe avrà durata fino al giugno 2026. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa