Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Spezia, Nzola: “La Roma? Non penso che sarà una partita difficile…”

A poco più di 48 ore da Roma-Spezia parla Mbala Nzola: “Non credo che con la Roma sarà una partita difficile”

Mbala Nzola, attaccante dello Spezia prossimo avversario della Roma, ha rilasciato un’intervista a La Nazione. Il calciatore stuzzica i giallorossi. Ecco le sue dichiarazioni:

Voglio un gol decisivo per una vittoria già contro la RomaMi sento leader di questa squadra. Dopo averlo conosciuto il legame con Thiago Motta è davvero ottimo. Lo Spezia si salverà al cento per cento, state tranquilli!“ dice l’attaccante.

E ancora: “Non sono pienamente soddisfatto dai 20 gol in maglia bianca, perché avrei voluto realizzare più gol nella massima serie. Ho le capacità per fare di più, gli undici gol realizzati nello scorso campionato per me sono pochi. Quest’anno c’è una squadra un po’ più giovane, meno esperta, il mio primo obiettivo è quello di aiutarla ad ottenere la salvezza. Poi è chiaro che i gol e gli assist sono importanti, ma a complemento del fine primario“.

E sulla partita dell’Olimpico in programma lunedì sera: “Io non mi emoziono mai, mantengo sempre la lucidità. Voglio conquistare la vittoria con lo Spezia. Se poi riuscirò a fare un gol o un assist ben vengano. Rispettiamo la Roma, cercheremo di difendere e attaccare tutti insieme per ottenere un buon risultato. Mi sbilancio, non credo che sarà una partita così difficile come la si dipinge“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario