Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 7 maggio 2017: la Roma affossa il Milan a San Siro (VIDEO)

Una doppietta di Dzeko e i gol di El Shaarawy e De Rossi regalano tre punti alla Roma. I giallorossi consolidano il secondo posto

Il 7 maggio del 2017 la Roma espugnava San Siro, battendo il Milan con il risultato di 1-4. I giallorossi vogliono consolidare il secondo posto distanziando il Napoli, ma per farlo devono prima trovare la vittoria a San Siro, stadio storicamente ostico alla Roma. La partita inizia e la squadra di Spalletti fa subito capire come stanno le cose.

Dopo 8 minuti infatti arriva il vantaggio giallorosso: ottimo fraseggio tra Dzeko e Salah, con quest’ultimo che serve perfettamente il bosniaco che, dal limite dell’area, fa partire un destro a giro che si infila all’angolino della porta presieduta da Donnarumma. Dopo 20 minuti arriva anche il gol del raddoppio, sempre a firma di Edin Dzeko: calcio d’angolo per i giallorossi, Paredes disegna una splendida parabola dalla lunetta e trova alla perfezione la testa del centravanti, che insacca. Gol numero 27 per il bosniaco, primo nella classifica dei cannonieri di Serie A. La Roma prova a chiudere definitivamente la partita già al primo tempo, ma il palo nega la gioia del gol a Nainggolan.

La ripresa si apre con un Milan più aggressivo, che infatti accorcia le distanze al 76′ minuto, ma la Roma non demorde e al 78′ ritrova il doppio vantaggio, grazie ad uno splendido destro a giro di El Shaarawy. A 3 minuti dal 90′ arriva l’ennesima beffa per il Milan: Paletta stende Salah in area, Rizzoli punisce il giocartore con il cartellino rosso, e concede alla Roma il calcio di rigore: dal dischetto parte Daniele De Rossi, Donnarumma ci arriva ma non riesce a trattenere, poker giallorosso. Con la vittoria conquistata i giallorossi raggiungono 78 punti, a più 1 dal Napoli terzo in classifica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord