Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Missione Tirana: è caccia al biglietto. Partito l’assalto a traghetti e aerei

Tifosi in cerca di biglietti per la trasferta albanese

Missione Tirana. Se toccherà a Mourinho e soci pensare a come vincere in campo contro il Feyenoord, dalle 22,50 di giovedì due sono i chiodi fissi dei tifosi giallorossi. Il primo è accaparrarsi l’agognato biglietto; il secondo è come arrivare nella capitale albanese.

L’Arena Kombetare è difatti molto piccola (la capienza effettiva sarà ridotta a 18mila spettatori per creare delle zone cuscinetto tra le due tifoserie). La caccia al ticket, così, si sta rivelando un’impresa quasi impossibile, legata perlopiù alla sorte. Perché per ora nessun biglietto è stato messo in vendita. La parte destinata al club giallorosso, sarà così divisa: 1800 biglietti saranno sorteggiati, alla presenza di un notaio, tra chi ieri, dalle 9 alle 13, si è virtualmente messo in coda per accedere al concorso riservato agli abbonati. Dei 21mila che avevano diritto a provarci, in 13.993 hanno fatto richiesta.

Poi ci sono 166 tagliandi destinati ai fedelissimi che lo scorso 21 ottobre erano presenti a Bodo, nel giorno del pesantissimo ko per 6-1. Un gesto simbolico, non scontato da parte del club. Come quello di riservare altri 100 tagliandi per i disabili. Il totale fa poco meno di 2100 biglietti.

Resta una quota gestita dalla società (1500 tagliandi circa) per iniziative speciali, sponsor, familiari dei calciatori, inviti istituzionali ed altro. Tutto qui? Non proprio. Perché martedì i restanti undicimila (o poco più) tagliandi che sono in possesso della Uefa (che ieri ha inserito nella presentazione sul sito dell’evento il Leicester come finalista!), saranno messi in vendita con prezzi che oscilleranno tra gli 80 e i 125 euro. Anche in questo caso, servirà essersi registrati al portale dell’organo di governo del calcio europeo.

Una lotteria sta diventando anche raggiungere Tirana. Presi d’assalto aerei, traghetti con prezzi che ormai sono lievitati alle stelle. I più lungimiranti, hanno acquistato un biglietto aereo ad inizio anno quando il costo si aggirava intorno a 50 euro. Oggi, se si cerca un ticket con partenza da Roma il 24 maggio con scalo, il costo è salito di 10 volte (500 euro).

C’è anche la possibilità di arrivare in Albania con il traghetto. Il porto più vicino alla capitale è quello di Durazzo ed è facilmente raggiungibile da Bari spendendo più o meno 120 euro, andata e ritorno. Una volta sbarcati è possibile affittare un auto. E in questo caso il costo, almeno sino a ieri sera, di una vettura da 5 posti è di circa 40 euro al giorno mentre per un van da 9 posti sale intorno ai 100. L’alternativa è il pullman ma il costo sale a 100 euro tra andata e ritorno.

Lo scrive “Il Messaggero”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa