Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

I tifosi del Feyenoord sui social: “Non hai il biglietto? Vieni lo stesso a Tirana!” (FOTO)

L’appello dei tifosi olandesi: “Non lasciamo sola la squadra”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FeyenoordFans (@feyenoordfans)

I tifosi del Feyenoord attraverso un post sui social, invitano tutti i sostenitori degli olandesi ad andare comunque a Tirana, anche se non in possesso del biglietto. Il monito è chiaro: a Rotterdam non hanno gradito il comportamento della UEFA, e vogliono sostenere in ogni modo la squadra in Albania. Questo il messaggio diffuso nella serata di oggi su Instagram:

Compagni! Non siete riusciti a ottenere un biglietto? Nemmeno noi! Non troppo sorprendente visto il patetico numero di 3000 biglietti venduti dalla UEFA (= MAFIA). Oltre al fatto scandaloso che la UEFA ha deliberatamente comunicato tempi sbagliati per far arrivare gli 8500 biglietti in vendita tutti ai romanisti. Lasciamo da sola la nostra squadra a Tirana?!

Ci sono diverse strade che portano a Tirana e dobbiamo sostenere il più possibile la squadra. Non sei riuscito a ottenere un biglietto per la partita? Vieni solo a Tirana! Quasi sicuramente ci saranno degli schermi collocati in città ed è comunque una bellissima esperienza essere presenti nella città della finale. Faremo tutti in modo che sia un viaggio indimenticabile! Ora sappiamo che questa finale è mal organizzata, ma non lasciamo che questo ci fermi! Chiedi a tuo fratello, padre, un lontano cugino e tutti i tuoi amici di venire con te. In mancanza di buoni voli, sali in macchina e prenota un hotel nelle città vicine, per esempio, e vieni a Tirana! Ti mostreremo di cosa siamo capaci. Conquisteremo Tirana!!!”

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News