Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’ultimatum di Belotti. E rispunta Solbakken

Belotti chiede una risposta, sullo sfondo c’è Solbakken

Andrea Belotti aspetta ancora un po’, ma non troppo. Dopo Ferragosto dovrà prendere una decisione perché il Nizza lo pressa e l’offerta che gli ha fatto non è male. Il Gallo sembra invece meno interessato alle proposte del Galatasaray. Certo, gli piacerebbe lavorare con Mourinho, la Roma resta la sua priorità, ma i campionati sono cominciati e non può perdere altro tempo. Ma Mourinho ieri è stato chiaro: per sentirsi tranquillo gli manca ancora qualcosa e vuole completare l’attacco con un giocatore di esperienza che ha sempre stimato. Shomurodov ha dimostrato di non poter fare il vice Abraham, tanto che è stato messo sul mercato.

Il nodo è sempre quello delle cessioni. La trattativa con il Bologna per Shomurodov si è arenata: si continua a trattare, ma sembra difficile arrivare a una soluzione. Più facile a questo punto cedere Felix, sul quale ci sono, oltre alla Salernitana, anche il Sassuolo e il Crystal Palace. Se dovesse sfumare Belotti, la Roma potrebbe tornare su Solbakken, che a gennaio si libera a parametro zero. Il norvegese sarebbe felicissimo di trasferirsi in giallorosso, perché ha detto al suo procuratore di non prendere in considerazione altre soluzioni. Lo scrive Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa