Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Wijnaldum, frattura composta: ingessata la tibia. Intervento in stand-by, prima consulto con il chirurgo dei Friedkin – LIVE

A breve la decisione del giocatore. In mattinata sarà a Villa Stuart

12.11 – Momento di grande tensione in casa Roma dopo la frattura della tibia capitata a Georginio Wijnaldum, calciatore su cui puntano molto i giallorossi, arrivato in estate dal Paris Saint-Germain. Infortunio serio quello subito dal centrocampista olandese che, nelle prossime ore, capirà quale strada percorrere. In questo senso, l’operazione sembra l’ipotesi sempre più probabile. Subito valutata l’entità dell’infortunio a Villa Stuart, oggi – lunedì 22 agosto – è stato immobilizzato l’arto del calciatore. Successivamente, Wijnaldum verrà rivalutato nelle prossime 48-72 ore. Solo in quel momento si capirà al meglio la situazione del centrocampista olandese, con l’ipotesi dell’operazione al momento molto probabile. Novità nelle prossime ore dunque, con contatti continui tra giallorossi, PSG e nazionale olandese che, insieme al calciatore, monitorano costantemente la situazione. Lo scrive “Gianluca Di Marzio”.

11.35 – Si attenderanno 48-72 ore per prendere una decisione, la Roma al momento non sta pensando a possibili sostituti per il giocatore. Eventuali discorsi di mercato verranno affrontati dopo aver stabilito procedura e tempi di recupero, che verranno determinati ovviamente dalle scelte del giocatore, di concerto con Roma, PSG, e nazionale olandese. Lo spiega Alessandro Austini su Teleradiostereo.

09.29 – Wijnaldum ha deciso di aspettare ancora qualche ora prima di decidere se operarsi oppure no. Questa mattina a Villa Stuart gli verrà applicato un gesso per immobilizzare la gamba fratturata.

Nei prossimi giorni è atteso a Roma il dottor Georg Ahlbäumer della Klinik Gut di St. Moritz. Il medico di fiducia di Dan Friedkin valuterà la situazione e illustrerà quella che secondo lui è la strategia migliore da seguire. Lo riporta Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra