Resta in contatto

Le pagelle di Siamo la Roma

PAGELLE – Empoli-Roma 1-2: Paulo, sei una Joya per gli occhi! Tammy 3 punti

La Roma torna alla vittoria al Castellani di Empoli

RUI PATRICIO 6

La parata più importante la fa su Bandinelli oltre il 90simo. E conta sempre.

Trigoria

MANCINI  5,5

Satriano è un brutto cliente, non sempre puntuale.

SMALLING  6-

Non sembra il suo miglior momento di forma, qualche incertezza non da lui ma anche diversi interventi importanti.

IBANEZ  6

Senza dubbio, nei tre dietro, quello che sta meglio. Si guadagna anche un calcio di rigore nel finale.

CELIK  6

Nella partita del turco c’è un po’ tutto. Soffre tanto Parisi, si fa beffare dal colpo di testa di Bandinelli. Propositivo davanti, dove sfiora anche il gol.

CRISTANTE  6

Soffre, lotta e battaglia in mezzo al campo. Non ruba l’occhio, ma forse è il motivo per il quale a lui Mou non rinuncia.

MATIC 6

Il sergente in campo dello Special One prova sempre a far girare la squadra.

SPINAZZOLA  6-

Accelerazioni continue, ma tanti errori nell’ultimo passaggio. Gare che servono per rivedere presto lo Spinazzola che tutti noi conosciamo.

PELLEGRINI  6

Tocca quota 200 presenze con la maglia della Roma. Poteva festeggiare il record con un gol: il palo, su rigore, gli nega la gioia.

DYBALA 7,5

Difficile dare un voto ad uno come Dybala. Non sbaglia mai una giocata, rincorre gli avversari e gestisce il pallone con estrema intelligenza. Ah, giusto: un palo, un gol e l’assist.

ABRAHAM  7

Elettrico nella corsa e nelle giocate. Una partita di grande generosità, poi trova il gol da 3 punti che mette la copertina alla sua prestazione.

BELOTTI  6

Lotta, ci mette tutto l’impegno del mondo. E nel finale sfiora il gol.

BOVE  6

Ingresso positivo e anche un gol mangiato davanti alla porta. Sarà per la prossima Edo!

camara

CAMARA  SV

Entra nel finale.

MOURINHO  6,5

La Roma non gioca un grande calcio nel primo tempo, meglio nel secondo. Ma contava vincere e l’ha fatto. La classifica sorride, il domani fa meno paura.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Le pagelle di Siamo la Roma