Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Partita per la Pace, Kumbulla: “Il calcio deve essere sempre sinonimo di unione, spirito di gruppo e condivisione” (FOTO)

La partita si terrà il 14 novembre all’Olimpico

Oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della terza edizione della Partita per la Pace, benedetta da Papa Francesco. La partita si disputerà il 14 novembre allo Stadio Olimpico di Roma. Sarà presente anche il difensore della Roma Kumbulla, che oggi si è così espresso in conferenza:

“Grazie a tutti per avermi dato questa opportunità e grazie al Santo Padre per aver voluto questo evento. In questo tavolo, ci tengo a sottolineare, non ci sono avversari, c’è un’unica squadra, quella della Pace, per la quale fare il tifo. Sappiamo che non possiamo fermare la guerra ma possiamo portare più gente possibile a essere consapevole e informata. Voglio fare questo tutti i giorni, nel mio piccolo e con i miei compagni della Roma”

Il difensore albanese ha poi aggiunto su Instagram: “Il calcio deve essere sempre sinonimo di unione, spirito di gruppo e di condivisione. È con grande orgoglio e senso di responsabilità che ho partecipato alla conferenza di presentazione della Partita per la Pace. Voglio ringraziare il Santo Padre per aver voluto questo evento la Roma per avermi concesso l’opportunità di rappresentarla in questa giornata.”

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News