Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La spinta dell’Olimpico

Altra grande notte nell’Olimpico giallorosso

“Io mi fido dei miei undici, dei miei in panchina e mi fido tanto dei nostri sessantamila tifosi”. Chiama a raccolta i tifosi giallorossi, José Mourinho, che per la gara di questa sera contro il Betis Siviglia chiede ai romanisti un extra-bonus: non tanto dal punto di vista numerico, perché l’Olimpico sarà ancora una volta “sold out”, quanto da quello dei decibel. Il tecnico portoghese non vuole solo un Olimpico pieno, ma che faccia rumore e possa incutere agli avversari quello stesso terrore che si è visto lo scorso anno negli occhi dei calciatori del Bodo Glimt e del Leicester nei quarti e nella semifinale di Conference League.

E vuole, soprattutto, che la Roma continui a rendere lo stadio di casa, in Europa, la sua roccaforte, visto che fino ad oggi sono venti i risultati utili consecutivi. Quello di stasera sarà il dodicesimo tutto esaurito consecutivo, con gli oltre 60mila spettatori. La serie positiva casalinga è cominciata nel 2019, con il 2-1 al Porto, con la doppietta di Zaniolo in Champions League. Il 3-0 con l’Helsinki è il ventesimo risultato utile di fila, a cavallo di tre coppe e con tre allenatori differenti. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa