Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Friedkin crea alleanze: “Brand in espansione”

Con la tournée giapponese, il marchio Roma è in espansione

Consolidare vecchie collaborazioni e crearne di nuove. La Roma in Asia cerca nuovi investimenti, ma al tempo stesso rafforza il legame con i partner già sotto contratto. La tournée in Giappone voluto dal reparto marketing e avallata con grande entusiasmo dai Friedkin ha l’obiettivo di espandere il brand in un mercato in cui la Roma ha investito poco nel passato, preferendo altri lidi e un diverso tipo di comunicazione.

Questa in Giappone è di fatto la prima tournée organizzata dai Friekdin. Un viaggio di una settimana a Tokyo, con una organizzazione al top, all’interno della capitale giapponese e tanti eventi organizzati nei giorni per sponsorizzare al meglio il prodotto AS Roma.

L’intera dirigenza è partita per Tokyo. Dal vicepresidente Ryan Friedkin, al direttore delle strategie Drian Walker, al Ceo Pietro Berardi fino al gm Tiago Pinto. E naturalmente la guest star, José Mourinho.

La collaborazione con il Nagoya prevede che entrambi condividano le proprie esperienze nel mondo del calcio, della sostenibilità e del business. La partnership non riguarderà solo attività della prima squadra ma coinvolgerà anche lo sviluppo dei settori giovanili. Le due parti lavoreranno per l’espansione dei rispettivi brand in Giappone e in Italia, oltre che in altri mercati, e daranno vita ad Academies gestite in Giappone ed altri mercati in crescita. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa