Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Spugna: “Felice del risultato, ma potevamo fare qualche gol in più”

Le parole del tecnico della Roma Femminile dopo la vittoria contro l’Arezzo

Dopo la vittoria per 3-0 contro l’Arezzo, ai microfoni del sito ufficiale del club giallorosso ha parlato l’allenatore della Roma Femminile Alessandro Spugna. Di seguito le sue dichiarazioni.

Avete iniziato il percorso in Coppa Italia con una vittoria.
“Sì, è stata una partita giocata su un campo non in perfette condizioni, ma non importa. Abbiamo fatto una buona gara. Abbiamo dato la possibilità a tante calciatrici giovani di giocare, di esordire, e questo è importante. Abbiamo vinto 3-0 e potevamo fare qualche gol in più. Ma va bene così”.

Quali indicazioni ha tratto da questo match?
“Positive. Abbiamo sperimentato qualcosa. Abbiamo fatto giocare delle calciatrici che non erano partite titolari in altre occasioni. Questo è un premio per loro, che si stanno allenando molto bene, ed era quindi importante far iniziare loro la partita. Sono contento, ci sono stati grande impegno e grande voglia fin dall’inizio”. 

Ha trovato il gol anche Claudia Ciccotti: quanto è importante averla ritrovata ai suoi livelli?
“Intanto sono felice per lei, perché se lo merita. Aveva sofferto nella stagione scorsa per l’infortunio. Adesso aveva bisogno di rientrare e di giocare una partita completa. Ha fatto gol su rigore, si è presa la responsabilità e sono molto contento per lei”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile